Roza Dereje vince la mezza maratona di Barcellona in 1:06’01”

Roza Dereje vince la mezza maratona di Barcellona in 1:06’01”

11 Febbraio, 2019

La ventunenne etiope Roza Dereje ha vinto la mezza maratona eDreams Mitja Marato di Barcellona in campo femminile in 1:06’01” precedendo di 44 secondi la connazionale Dibaba Kuma, già seconda classificata lo scorso anno. Dereje ha migliorato di un minuto il precedente record personale e ha mancato di 16 secondi il record etiope stabilito dalla connazionale Senbere Teferi venerdì scorso a Ras Al Khaimah.

Dereje è transitata insieme a Kuma al 5 km in 15’37” e al 10 km in 31’10” ad un ritmo veloce ma insufficiente per battere il record del mondo. Dereje ha tenuto vive le speranze di scendere sotto l’ora e sei minuti correndo la frazione tra il 15 e il 20 km in 15’52” transitando in 1h02’43” ad un km dalla fine. Nonostante un’accelerazione nei km finali Dereje ha tagliato il traguardo in un comunque notevole 1h06’01”. Kuma si è classificata seconda in 1h06’45” migliorando il precedente personale di quasi due minuti. La keniana Sally Chepyego ha completato il podio piazzandosi al terzo posto in 1h08’30” con un miglioramento di 37 secondi rispetto al precedente record personale.

Molto combattuta la gara maschile anche senza grandi tempi cronometrici per la mancanza di pacemaker. Il keniano Erik Kiptanui si è aggiudicato la gara in 1:01’04” precedendo di un secondo l’etiope Abeba Degefa e di due secondi Betesfa Getahun in un arrivo allo sprint.

Lo svedese Napoleon Solomon (specialista dei 3000 siepi da 8’23”54) ha accelerato il ritmo dopo un inizio lento passando al 10 km in 29’26” insieme ai tre keniani Erik Kiptanui, Jonathan Korir e Meshak Koech e agli etiopi Abebe Degefa e Betesfa Getahun. Poco prima del 20 km Getahun e Degefa hanno spinto sull’acceleratore, ma Kiptanui è rimasto nella scia degli etiopi. Il ventottenne keniano, accreditato di un personale di 3’37” sui 1500 metri in altura, ha usato le sue doti di mezzofondista per battere gli etiopi nell’arrivo allo sprint. Kiptanui ha chiuso la gara in 1h01’44” con un ultimo chilometro in 2’30”.

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]