Quattrocentisti in evidenza a Lignano Sabbiadoro

Quattrocentisti in evidenza a Lignano Sabbiadoro

13 Luglio, 2017
Davide Re (Foto: Giancarlo Colombo)

I quattrocentisti statunitensi Phyllis Francis e Josephus Lyles sono stati i protagonisti della ventottesima edizione del Meeting Sport e Solidarietà di Lignano Sabbiadoro allo Stadio Teghil.

Phyllis Francis, campionessa olimpica con la staffetta 4×400 e seconda agli ultimi Campionati statunitensi di Sacramento in 49”96, ha stabilito il record del meeting con 50”86.

Il giovane Josephus Lyles, fratello minore del campione mondiale juniores Noah Lillillyles (avversario del nostro Filippo Tortu), ha vinto per appena tre centesimi di secondo sul terzo classificato dei Campionati statunitensi Will London II in 45,52. Eccellente prova per il vice campione olimpico degli 800 metri di Londra 2012 Nijel Amos, che ha stabilito il record personale sui 400 metri con 45”52. Il campione italiano Davide Re ha realizzato il secondo miglior tempo della sua carriera con 45”72.

Il mezzofondo ha fatto registrare il terzo posto dell’azzurro Giordano Benedetti in 1’47212 nella gara vinta dal rappresentante del Qatar Jamal Hairane in 1’46”84 sul vincitore della passata edizione Jacob Rozani (1’46”96). Lauren Johnson si è aggiudicata gli 800 metri femminili per tre centesimi di secondo in 2’01”74 sull’australiana Brittney McGowan. Irene Baldessari ha realizzato il secondo miglio tempo in carriera con 2’03”03. Personale battuto da Joyce Mattagliano con 2’03”63.

I 1500 metri sono stati tutti di marca keniana con Jonathan Kiplimo Sawe, primo nella gara maschile in 3’36”80, e Selah Businei, vincitrice nella prova femminile in 4’07”83. In chiave italiana Joao Bussotti ha fatto registrare il terzo miglior tempo della sua carriera con 3’38”69. Soufiane El Kabbouri ha realizzato 3’40”00 precedendo di 67 centesimi di secondo Mohad Abdikhadar. Margherita Magnani si è classificata settima in 4’11”19.

Nei 400 ostacoli maschili dedicati a Ottavio Missoni il keniano Haron Koech ha vinto al photo finish con Michael Tinsley con lo stesso tempo di 49”54. Buona prova del campione italiano Lorenzo Vergani, ancora sotto i 50 secondi con 49”83. Il vincitore della passata edizione Mario Lambrughi ha fermato il cronometro in 50”23 sulla pista che lo vide trionfare l’anno scorso.

L’altra stella del meeting Dawn Harper Nelson, campionessa olimpica a Pechino 2008, si è imposta nei 100 ostacoli in 13”00 con vento contrario di -1.0 m/s.  La velocità è stata tutta a stelle e strisce con i successi di Isiah Young in 10”18 e della campionessa olimpica della 4×100 English Gardner in 11”21 (dopo un serrato arrivo al photo-finish con la brasiliana Rosangela Santos).

La due volte campionessa olimpica dei 100 e dei 200 metri Elaine Thompson ha fatto da ambasciatrice del meeting partecipando nel ruolo di starter alle gare dei disabili. La campionessa giamaicana vinse due edizioni del meeting friulano eguagliando il record della pista di Shelly Ann Fraser Pryce con 11”11 nel 2015 in occasione della sua seconda vittoria.

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]