fbpx

Non solo Boclassic: il meglio delle corse di San Silvestro

Di: Diego Sampaolo

Buon secondo posto di Valeria Straneo in 33’21” nella We Run Rome, corsa di 10 km di San Silvestro giunta alla sesta edizione che ha toccato i luoghi più suggestivi della capitale italiana come le Terme di Caracalla, il Circo Massimo, Piazza Venezia, Via del Corso, Piazza di Spagna, Piazza del Popolo, Villa Borghese, Via Veneto, Via dei Fori Imperiali e il Colosseo. La vice campionessa mondiale di Mosca 2013 e medaglia d’argento degli Europei di Zurigo 2014 è stata preceduta dalla diciannovenne triatleta francese Cristine Beaugrand, che ha tagliato il traguardo dello Stadio di Caracalla in 33’12”. La campionessa europea di maratona di Zurigo 2014 Christelle Daunay si è piazzata al terzo posto in 33’32” precedendo la medaglia d’oro europea di maratona di Barcellona 2010 Anna Incerti (quarta in 33’37”). Il burundiano Olivier Irabaruta ha conquistato il successo nella gara maschile di 10 km in 28’46” precedendo di sei secondi il vincitore dell’edizione 2015 della maratona di New York Stanley Biwott e di otto secondi il vincitore della We Run Rome Florian Carvalho. Quarto posto di Stefano La Rosa, che è stato il primo degli atleti italiani al traguardo in 29’18” davanti a Eyob Ghebrewiwet Faniel (29’22”) e a Vincent Kiplimo (29’27”). Più dietro seguono in classifica Marco Salami, settimo in 29’29” e Yohanes Chiappinelli, decimo in 30’17”

San Silvestre Vallecana a Madrid (Spagna): IAAF Silver Label: L’eritreo Nguse Tesfaldet Amlosom e la keniana Brigid Kosgei si sono imposti nella San Silvestre Vallecana di Madrid con partenza nei pressi del mitico Santiago Bernabeu (tempio del Real Madrid) e arrivo vicino allo stadio del Rayo Vallecano (altro team calcistico di Madrid) in una serata molto fredda con temperatura di appena 2°C. Amlosom ha avuto la meglio per due secondi sul campione europeo dei 5000m Ilias Fifa in 28’09” diventando il secondo eritreo capace di vincere la classica gara madrilena dal 2010 quando si impose Zersenay Tadese. Antonio Abadia si è classificato al terzo posto in 28’26”. Kosgei si è imposta nella gara femminile precedendo di sei secondi la polacca Karolina Nadolska in 32’07”.

Corrida di San Paolo (Brasile): Jemima Sumgong, campionessa olimpica di maratona di Rio de Janeiro e vincitrice a Londra, ha chiuso una stagione memorabile vincendo la popolare corsa di San Silvestro brasiliana migliorando di 13 secondi il record del percorso della connazionale Priscah Jeptoo con 48’52”. Flomena Cheyech, vincitrice in passato a Parigi e Vienna nel recente passato, si è classificata seconda in 49’15”. Leul Gebrselasie si è aggiudicato la gara maschile in 44’53” battendo di due secondi l’altro etiope Dawit Fikadu.

Bitburger Silvesterlauf di Trier (Germania): Kostanze Klosterhalfen ha concluso nel migliore dei modi un’ottima stagione vincendo la Silvesterlauf di Trier in 16’05” sulla distanza dei 5 km. La diciannovenne tedesca si è messa in luce vincendo il bronzo ai Mondiali Juniores sui 3000 metri a Bydgoszcz e il secondo titolo europeo di corsa campestre a livello under 20 a Chia. L’etiope Getaneh Tamire si è aggiudicato la gara maschile di 8 km in 22’50”.

Bietigheimer Silvesterlauf (Germania): La due volte campionessa europea juniores dei 5000 metri Alina Reh ha dominato la gara di 11.1 km in 36’47” stabilendo il record del percorso.

Soest (Olanda): Sylvestercross: Quarto posto dell’azzurro Yassine Rachik in 35’43” sui 10.4 km della gara di San Silvestro olandese alle spalle del danese Abdi Ulad Hakin in 34’51”, dello svedese David Nilsson (34’58”) e del belga Koen Naert (35’09”).

Sylvesterlauf Peuerbach (Austria): Il keniano Victor Chumo ha vinto la popolare corsa di San Silvestro austriaca per la terza volta in carriera e per il secondo anno consecutivo precedendo di un secondo il tedesco Richard Ringer con il tempo di 19’21” sul percorso di 6.8 km nella ripetizione dell’ordine di arrivo dell’anno scorso. Terzo posto per l’altro keniano Cornelius Kangogo in 19’26”. Angela Tanui, specialista della mezza maratona con un personale su questa distanza di 67’16”, si è aggiudicata la gara femminile in 15’55” con dieci secondi di vantaggio sulla serba Amela Terzic (vincitrice della gara austriaca due volte consecutive nel 2012 e 2013)

Articoli Correlati

Nadia Battocletti
Nadia Battocletti batte il record italiano under 20 nei 3000 metri
Tripletta dei fratelli Ingebrigtsen ai Campionati norvegesi
Konstanze Klosterhalfen
Record tedesco e quarta migliore prestazione europea all-time di Klosterhalfen
Lopez Lomong
Doppietta di Lomong sui 5000 e sui 10000 metri ai Campionati statunitensi di Des Moines
Ruth Chepngetich
Chepngetich e Tola vincono la mezza maratona di Bogotà
Assoluti Bressanone: doppietta di Marta Zenoni, Stefano Sottile vola a 2,33