Lavaredo Ultra Trail: a Pattis e Gaggi la 20 km

Lavaredo Ultra Trail: a Pattis e Gaggi la 20 km

22 Giugno, 2023
Foto: Siya Ndzimande / LUT

Daniel Pattis si è imposto in 1:29’41” davanti allo svizzero Roberto Delorenzi (1:33’26”) e ad Alex Baldaccini (1:33’35”). Bis del 2022 per Alice Gaggi (1:48’02”) davanti alla spagnola Anna Comet (1:51’10”) e a Elisa Desco (1:56’57”). In precedenza si era svolta la nuova Lavaredo 10K dominata da Marcello Scarinzi e l’altoatesina Anna Hofer. Prossime gare al via: 50 km, 120 km  e 80 km.

Nemmeno Cortina d’Ampezzo sfugge alla morsa del caldo. Una difficoltà in più per i protagonisti della “Lavaredo 20K”, gara definita “breve e cattiva” perché caratterizzata da salite e discese ripide e tecniche, partita da corso Italia alle 17 di giovedì 22 giugno. Il percorso di 20 km e circa 1.000 m di dislivello ha raggiunto la base del Pomagagnon, poi Crepe de Zumeles, Forcella Zumeles (“tetto” della gara, 2.072 m di altitudine), Forcella Sonforca, Malga Larieto, Rifugio Mietres, Col Tondo.

I vincitori 

A prevalere alla fine è stato Daniel Pattis: l’altoatesino di Tires, azzurro ai recenti mondiali di corsa in montagna di Innsbruck, si è imposto con il tempo di 1:29’41” e ha preceduto l’elvetico Roberto Delorenzi (1:33’26”) e il bergamasco Alex Baldaccini (1:33’35”).
«In salita ho fatto parecchia fatica, non riuscivo a trovare il ritmo giusto – ha ammesso Pattis -. Questo, se da un lato è stato un male, dall’altro mi ha permesso di arrivare a Forcella Zumeles senza spendere troppo. In discesa invece sentivo di averne, sono andato a tutta e ho fatto un bel recupero. Correre qui a Cortina è sempre uno spettacolo».
La gara femminile ha visto il bis di Alice Gaggi, che questa stessa gara aveva già vinto lo scorso anno, alla prima partecipazione. L’atleta valtellinese, una delle italiane più popolari nel mondo del running off road, ha migliorato di oltre 4 minuti il tempo fatto registrare nel 2022 e ha preceduto la spagnola Anna Comet (1:51’10”) e l’altra azzurra, Elisa Desco (1:56’57”). «Correre su questi sentieri e con questo tifo è fantastico» ha commentato la vincitrice. «Bellissimo tornare a vincere a distanza di un anno».

Foto: Siya Ndzimande / LUT

Lavaredo 10K a Scarinzi e Hofer

Il programma gare de La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB 2023 è cominciato con una novità: la “Lavaredo 10K”, un trail breve (10 km e 200 m D+) reso impegnativo dallo svolgimento in notturna. A prevalere sono stati due giovanissimi dal già ricco curriculum, entrambi portacolori del Team Scarpa: il lombardo Marcello Scarinzi e l’altoatesina Anna Hofer.
Scarinzi, classe 2005, valtellinese di Fusine, sci alpinista tra i più promettenti in Italia (lo scorso inverno ha vinto la medaglia d’argento agli Eyof, il festival olimpico della gioventù europea), ha imposto il proprio ritmo fin dalla partenza e ha concluso in 36’05” precedendo il rumeno Adrian Branescu, staccato di 52” e lo slovacco Lukas Koperdak, distaccato di 1’13”.
Anna Hofer, altoatesina della Val Venosta, già terza ai campionati italiani e dodicesima ai campionati del mondo di corsa in montagna di Innsbruck Stubai in questo 2023, ja chiuso la prova in 41’55”, precedendo la francese Charlene Kleitz di 31” e la piemontese Noemi Bouchard di 1 minuto. 

Le prossime gare

La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by Utmb procede verso la giornata-clou di venerdì 23 giugno, quando, alle ore 8 partirà la 50K e alle ore 23 la gara “maggiore”, quella da 120 Km in cui è stata scritta la storia dell’evento. La cinque giorni dell’edizione 2023 vivrà poi un ultimo appuntamento sabato 24 giugno, quando alle ore 7 partirà la 80 km da San Vito di Cadore. Complessivamente sono 5.700 i concorrenti in gara, provenienti da 89 nazioni.

Articoli correlati

800 metri indoor: è record italiano per Tecuceanu

23 Febbraio, 2024

A Madrid Catalin Tecuceanu vince gli 800 metri in 1’45”00 migliorando lo storico record di Giuseppe D’Urso (1’45’44 / 1993), che resisteva da 31 anni. Buone anche la parallela prova di Eloisa Coiro, che chiude gli 800 in seconda posizione in 2’01”50 (primato personale indoor), e di Ludovica Cavalli, terza italiana di sempre nei 1.500 […]

Meslek colpisce ancora: altro record sui 1.500 metri

07 Febbraio, 2024

Con 3’35”63 Ossama Meslek migliora il già suo record italiano dei 1.500 metri nel meeting di Torun, caratterizzato anche dall’ulteriore primato italiano di Zaynab Dosso (7”02 nei 60 metri piani) e dal miglioramento di Andy Diaz (17,65 m nel salto triplo), sempre più capolista stagionale. Bravi anche Lorenzo Simonelli e Catalin Tecuceanu. La sfida prosegue […]

Super indoor per l’Italia: quanti record in un weekend!

04 Febbraio, 2024

Dopo i 4 record del fine settimana precedente, ecco il primato europeo indoor under 20 di Mattia Furlani nel salto in lungo (8,08 m) e i primati italiani indoor di Pietro Arese (3.000 m/7’38”42), Ossama Meslek (1.500 m/3’36”04) ed Elisa Molinarolo (Asta / 4,63 m), oltre alla miglior prestazione mondiale stagionale saltata due volte nella […]

New York: vincono Hellen Obiri e Tamirat Tola

05 Novembre, 2023

Record della gara per l’etiope Tamirat Tola (2:04’56”) e spettacolare finale per la keniana Hellen Obiri (2:27’20”), che solo in ultimo riesce a staccare l’etiope Letensebet Gidey. Iliass Aouani: settimo in 2:10’54”. La New York City Marathon incorona l’etiope Tamirat Tola, già campione del mondo di maratona a Eugene 2022, primo in Central Park in […]