fbpx

Kipchoge: “Il periodo del Covid-19 è come un percorso in salita”

Foto Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo

Le parole del primatista mondiale di maratona Eliud Kipchoge riguardo al particolare momento che tutto il mondo sta vivendo a causa della pandemia.

Eliud Kipchoge ha partecipato al webinar Athlete 365 alcuni giorni fa. Il primatista mondiale della maratona ha consigliato agli atleti di rimanere positivi e forti durante il periodo della pandemia.

“Sono un maratoneta. La maratona è come la vita. Abbiamo molti percorsi nel mondo, piatti, in salita e in discesa. Il periodo del Covid-19 è come un percorso in salita. Dobbiamo vivere in modo rallentato ma positivo per finire al meglio la gara”, ha dichiarato Kipchoge alla community di Athlete 365.

Kipchoge ha mantenuto un rigido regime di allenamento durante il lockdown ma ha adattato i suoi programmi di allenamento privilegiando il lavoro di forza e le corse lunghe rispetto alla velocità e alla tattica. Il fuoriclasse keniano continua a comunicare con il suo allenatore Patrick Sang via Whatsapp. Ha rivelato inoltre che sta lavorando con il governo per distribuire cibo agli atleti keniani di livello inferiore in modo da aiutarli a continuare gli allenamenti e a sostenere le loro famiglie in questo difficile periodo senza gare. “Il nostro paese è totalmente sottosopra. Abbiamo molti atleti in Kenya. Per l’80 % di loro partecipare alle gare in Europa, America, Asia e in Australia è vitale per mettere cibo sulle loro  tavole e aiutare le loro famiglie. Settimana scorsa abbiamo distribuito cibo a 70 atleti nel nostro paese per tutto il mese”.

Articoli Correlati

Eliud Kipchoge
Kipchoge aiuta a distribuire cibo ai tempi del coronavirus
Coronavirus – Arriva Community Mask, la mascherina ergonomica e sostenibile di UYN
Tokyo 2020: è ufficiale, Giochi Olimpici rinviati al 2021
La maratona di Padova slitta a settembre
Coronavirus – Si sposta anche la maratona di Londra: 4 ottobre la nuova data
Maratona: Roma cerca i pacemaker
Ufficiale: cancellata la maratona di Roma, appuntamento al 2021