Kipchoge alla Boston marathon 2023

Kipchoge alla Boston marathon 2023

09 Gennaio, 2023
Foto: Piero Giacomelli

Il primatista mondiale e due volte campione olimpico parteciperà per la prima volta alla Boston Marathon, il 17 aprile 2023. Il suo obiettivo? Vincere tutte e sei le maratone del circuito Abbott World Marathon Majors, una collezione a cui mancano solo le vittorie a Boston e a New York.

Eliud Kipchoge, il più forte maratoneta della storia, si confronta con la storia della maratona. Il primatista mondiale e due volte campione olimpico della maratona parteciperà infatti, per la prima volta, alla Boston marathon (17 aprile 2023), la più antica maratona del mondo. L’annuncio è stato dato il primo dicembre dai responsabili della Boston Athletic Association, la società che organizza la maratona di Boston fin dal 1897. L’obiettivo di Kipchoge è quello di vincere tutte e sei le maratone del circuito Abbott World Marathon Majors, una collezione di vittorie a cui mancano ancora Boston e New York.

«Sono felice di annunciare che ad aprile parteciperò alla maratona di Boston, un nuovo capitolo del mio viaggio nelle Abbott World Marathon Majors – ha dichiarato Kipchoge-. Buona fortuna a tutti i corridori che correranno a Boston nel 2023.»

Come già ricordato, nonostante la lunga carriera anche in maratona (prima volta: Amburgo 2013), Kipchoge ha corso solo una maratona negli Stati Uniti e solo due nelle Americhe (Chicago e la maratona olimpica di Rio de Janeiro 2016). Questo elemento di tipo “ambientale” e il fatto che a Boston non sia possibile correre con il supporto dei pace-maker, come accaduto a Berlino in occasione dei suoi 2 record del mondo (2018 e 2022), crea suspense e rende meno scontata del previsto la sua vittoria.

«Le condizioni di gara assomiglieranno a quelle delle due maratone olimpiche a cui ho partecipato, a Rio 2016 e a Sapporo 2021: anche in quelle occasioni ho corso senza aiuti da pacemaker, decidendo e impostando il ritmo da solo.» 

A Boston, però, c’è una variabile “percorso” che non è sottovalutabile…

«La mia preparazione in Kenya mi permette di dedicare delle sedute alle esigenze di questa specifica situazione delle salite e discese che caratterizzano la maggior parte del percorso di Boston e misurarmi con atleti molto forti e che quel tracciato conoscono bene sarà per me un grande stimolo.» 

«Vincere a Boston è qualcosa di molto speciale e per me ha ancora più significato, perché mi ci è voluto un po’ di tempo durante la mia carriera per essere abbastanza competitivo da vincere finalmente la maratona più antica del mondo – si è limitato a dichiarare Chebet, vincitore nel 2022 di Boston e New York -. Non vedo l’ora di tornare e di godermi la fantastica atmosfera di una gara così unica e piena di storia».


Lo score di Kipchoge nelle World Marathon Majors

Il circuito delle Abbott World Marathon Majors comprende gli appuntamenti primaverili di Tokyo, Boston e Londra, e quelli autunnali di Berlino, Chicago e New York. Il trentottenne keniota ha già vinto: 

• a Berlino, nel 2015, 2017, 2018 e 2022, 
• a Chicago nel 2014, 
• a Londra nel 2015, 2016, 2018 e 2019, 
• a Tokyo nel 2022. 

Kipchoge ha gareggiato poco nel continente americano: una volta a Chicago (2014, primo) e una a Rio de Janeiro, quando nel 2016 ha conquistato il primo dei suoi due ori olimpici.

La sfida di Boston: i migliori al via

Boston rappresenta una sfida molto impegnativa per il numero uno della maratona: il percorso è duro ed è molto diverso da quelli piatti di Londra e, soprattutto, Berlino, dove ha stabilito per due volte il primato del mondo (2:01’39”/2018 e 2:01’09”/2022, nella foto); Boston, inoltre, a differenza di Berlino, non prevede pace-maker, cioè atleti che percorrono solo una parte della gara con l’incarico di stare in testa e “tirare” il ritmo.
Al via ci saranno inoltre alcuni dei più quotati avversari di Kipchoge, a partire da quell’Evans Chebet che quest’anno ha vinto sia a Boston sia a New York e dal compagno di allenamenti di Chebet, Bensono Kipruto, che ha vinto a Boston nel 2021 e a Chicago nel 2022. 

Altrettanto quotata è la starting list della gara femminile, dove spicca il debutto della campionessa mondiale di maratona 2022, l’etiope Gotytom Gebreslase.

In tutto sono sei i vincitori e le vincitrici di Boston che saranno al via della gara il prossimo 17 aprile

i maratoneti:
• Evans Chebet (KEN), 2022
• Benson Kipruto (KEN), 2021
• Lelisa Desisa (ETH), 2013 e 2015)

e le maratonete:

• Desiree Linden (USA), 2018
• Edna Kiplagat (KEN), 2017
• Atsede Baysa Tesema (ETH), 2016

Articoli correlati

Haven Hailu vince la maratona di Osaka

30 Gennaio, 2023

L’etiope Haven Hailu ha vinto la Osaka Women’s Marathon (World Athletics Platinum Label) in 2h21’12 precedendo di quasi un minuto la connazionale Meseret Gola (2h22’13”). La giapponese Yuka Ando si è piazzata al terzo posto in 2h22’59”.  Uesugi ha avuto la meglio nella lotta per il quarto  posto superando di due secondi Yoshikawa e tagliato […]

Maratona: Giacobazzi e Sommi campioni italiani a Ravenna

14 Novembre, 2022

2:17’52” per Alessandro Giacobazzi, allenato da Piero Incalza, 2:41’19” per la pupilla di Giorgio Rondelli, Giulia Sommi. Oltre 13.000 i partecipanti all’insieme dei cinque eventi che hanno caratterizzato la 23ª maratona di Ravenna Città d’arte. Sono Alessandro Giacobazzi e Giulia Sommi i campioni italiani di maratona 2022, titoli assegnati nella 23ª edizione della Maratona di […]

Cosa mangiare la sera prima della maratona

Come ogni maratoneta esperto sa bene, alimentarsi in modo corretto è parte integrante dell’allenamento. E anche la sera prima della gara ha le sue regole. Scopriamole Ci siamo. Mancano poche ore al via della maratona, di una 42km particolare a cui ti sei dedicato anima e cuore nella preparazione. Il dubbio dell’ultimo momento però è cosa […]

Chicago marathon: sfiorato il record mondiale femminile

10 Ottobre, 2022

Ruth Chepngetich vince in 2:14’18”, seconda donna più veloce di sempre. Record USA di Emily Sisson (2:18’29”). Benson Kipruto vince in 2:04’24”. La Maratona di Chicago si è confermata ancora una volta una gara velocissima a livello femminile. Tre anni dopo il primato del mondo di 2:14’04” stabilito dalla keniana Brigid Kosgei nell’edizione del 2021, […]

Allenamento News Equipment Salute Correre