Kejelcha settimo di sempre sui 3000m a Oslo nella notte del record di Warholm

Kejelcha settimo di sempre sui 3000m a Oslo nella notte del record di Warholm

02 Luglio, 2021
Foto: Giancarlo Colombo

Il tempio del Bislett Stadium di Oslo non ha tradito neanche quest’anno regalando una grande notte di mezzofondo. 

Il vice campione mondiale dei 10000 metri Yomif Kejelcha ha vinto un fantastico 3000 metri fermando il cronometro in 7’26”25, nuovo record della Diamond League e settima migliore prestazione di sempre. L’etiope ha battuto di quasi quattro secondi il keniano Jacob Krop (7’30”07). Nicholas Kimeli si è piazato al terzo posto in 7’31”33 precedendo Birhanu Balew (7’33”06) e Filip Ingebrigtsen (7’34”00 record personale), Justus Soget (7:35.91), Tadese Worku (7:37.48) e l’australiano David McNeill (7:39.43). 

Nonostante la rinuncia di Jakob Ingebrigtsen per il mal di gola, il Dream Mile dedicato alla memoria dello storico organizzatore Svein Arne Hansen non ha tradito le attese. L’australiano Stewart McSweyn si è imposto stabilendo il primato dell’Oceania con 3’48”37 battendo il polacco Marcin Lewandowsi, secondo con il record nazionale di 3’49”07, e il vincitore dei recenti Trials olimpici keniani Charles Simotwo (3’49”40). McSweyn detiene anche i primati continentali dei 1500m e dei 3000m

Hellen Obiri ha vinto la diciassettesima gara in carriera in Diamond League con 14’26”30 battendo Fantu Worku (14’25”80), Margaret Chelimo Kipkemboi (14’28”74). Eilish McColgan ha migliorato il record britannico di Paula Radcliffe con 14’28”55. 

Kate Grace ha stabilito la quinta migliore prestazione mondiale dell’anno sugli 800 metri femminili con 1’57”60 dopo la delusione per il settimo posto ai Trials statunitensi di Eugene, che l’ha estromessa dalle Olimpiadi. L’ugandese Halimah Nakaayi (campioonessa del mondo a Doha 2019) si è classificata seconda in 1’58”70 davannti alla svizzera Lore Hoffman (1’59”06), all’australiana Catriona Bisset (1’59”90) e alla svedese Lovisa Lindh (1’59”81). 

La notte di Oslo passerà alla storia per lo strepitoso primato del mondo di Karsten Warholm sui 400 ostacoli con 46”70. Il norvegese ha cancellato il vecchio primato di Kevin Young, che resisteva dalla finale olimpica di Barcellona 1992. Alison dos Santos ha battuto il record sudamericano con 47”38. 

Armand Duplantis ha stabilito il primato dei Bislett Games nel salto con l’asta maschile con 6.01m battendo Sam Kendricks (5.91m) e Renaud Lavillenie (5.81m). 

Marie Josée Ta Lou ha vinto i 100 metri femminili in 10”91 battendo Daryl Neita (11”06), Ajla Del Ponte (11”16) e Javianne Oliver (11”18). 

Eseosa Desalu si è classificato quarto sui 200 metri maschili in 20”71 nella gara vinta da Andé De Grasse in 20”08 con vento contrario di -1.0 m/s davanti a Aaron Brown (20”28) e Isaac Makwala (20”61). 

Femke Bol ha battuto il record europeo under 23 sui 400 metri ostacoli femminili con 53”33 (quarta migliore prestazione mondiale dell’anno). 

Nel salto in lungo femminile Malaika Mihambo ha realizzato 6.83m nello spareggio finale riservato alle prime tre classificate dopo cinque salti dopo che aveva messo a segno 6.86m al secondo tentativo. Daniel Stahl ha vinto il duello con il primatista europeo under 23 Kristjan Ceh nel lancio del disco con 68.56m.

L’algerino Yasser Mohamed Triki  ha vinto il triplo maschile con 17.23m nello spareggio dopo aver saltato 17.24m al primo tentativo. La campionessa europea Christin Hussong ha vinto il giavellotto femminile con 62.67m precedendo la polacca Maria Andrejczyk.  

Articoli correlati

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]

Mondiali indoor: bronzo di Fabbri nel getto del peso

02 Marzo, 2024

Arriva la prima medaglia per l’Italia ai Campionati mondiali indoor di Glasgow: Leonardo Fabbri nel getto del peso è terzo con 21,96 metri. Magnifica Sveva Gerevini nel pentathlon: quarta col record italiano e il miglior piazzamento mondiale nella storia azzurra delle prove multiple. I crampi frenano Chituru Ali nella finale dei 60 piani (ottavo). Nelle […]

800 metri indoor: è record italiano per Tecuceanu

23 Febbraio, 2024

A Madrid Catalin Tecuceanu vince gli 800 metri in 1’45”00 migliorando lo storico record di Giuseppe D’Urso (1’45’44 / 1993), che resisteva da 31 anni. Buone anche la parallela prova di Eloisa Coiro, che chiude gli 800 in seconda posizione in 2’01”50 (primato personale indoor), e di Ludovica Cavalli, terza italiana di sempre nei 1.500 […]