Jenny Simpson: debutto e vittoria alla Drake Relays di Des Moines

Jenny Simpson: debutto e vittoria alla Drake Relays di Des Moines

01 Maggio, 2017
(Foto: Giancarlo Colombo)

Drake Relays a Des Moines: Mezzofondo statunintense in evidenza nella 108^ edizione dello storico meeting Drake Relays di Des Moines nello Iowa flagellato dal maltempo. La medaglia olimpica dei 1500 metri di Rio de Janeiro Jennifer Simpson ha vinto al debutto stagionale su questa distanza in 4’16”10 precedendo l’altra stella statunitense Brenda Martinez (4’16”40). Il bronzo olimpico degli 800 metri Clayton Murphy si è imposto sui 1500 metri in 3’41”75 precedendo di nove centesimi di secondo John Gregorek una settimana dopo il successo nella 4×800 ai Mondiali di staffette alle Bahamas. I risultati di spicco della storica riunione americana sono arrivati da Omar McLeod (13”04) e da Andy Pozzi (13”24) sui 110 ostacoli, dalla primatista mondiale  Kendra Harrison (12”56) e da Jasmin Stowers (12”76) sui 100 ostacoli, da Sam Kendricks (5.80m) e da Sandi Morris (4.72m) nel salto con l’asta, da Lashawn Merritt sui 400m (45”41) e da Christian Taylor nel salto triplo (16.93m).

Berkeley: Nuova impresa di Emmanuel Korir, che ha realizzato il secondo miglior crono mondiale dell’anno sugli 800 metri con 1’43”73, prestazione che migliora il record dello stadio detenuto dal campione olimpico di Los Angeles 1984 Johaquim Cruz. Solo una settimana fa l’allievo del campione olimpico degli 800 metri di Seul 1988 Paul Ereng aveva corso i 400 metri in 44”67 a El Paso. Nel corso dell’inverno Kori ha stabilito la migliore prestazione all-time indoor sui 600 metri. Sempre negli Stati Uniti il campione NCAA indoor dei 400 metri Fred Kerley ha fatto registrare il record personale sul giro di pista con 44”60 al Michael Johnson Invitational di Waco dopo essere sceso sotto i 45” con 44”85 nel corso della stagione indoor.

Penn Relays a Filadelfia: Successo della staffetta 4×100 giamaicana femminile composta da Christania Williams, Kerron Stewart, Gayon Evans e dalla campionessa olimpica dei 100 e dei 200 metri Elaine Thompson in 42”25 (secondo miglior tempo dell’anno) davanti agli Stati Uniti (42”42). La Giamaica ha fatto doppietta vincendo entrambe le staffette 4×400 sia in campo maschile con 3’03”14 sia in campo femminile in 3’28”32. Gli Stati Uniti si sono riscattati vincendo la staffetta 4×100 sia tra gli uomini (38”87) e la staffetta mista (100-100-200-400) in 1’35”69. L’astro nascente degli 800 metri Donovan Brazier ha guidato la staffetta mista (200-200-400-800) al successo con il record delle Penn Relays con 3’11”45.

Gainesville: La sprinter statunitense Tori Bowie, argento sui 100m, bronzo sui 200m e oro nella 4×100 alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, ha stabilito il miglior tempo mondiale dell’anno sui 200m con 22”09. Ottimo anche il giovane Noah Lyles, che ha realizzato il secondo miglior tempo della sua carriera sui 200m con 20”16. La due volte campionessa olimpica dei 200m di Atene 2004 e Pechino 2008 Veronica Campbell Brown si è imposta sui 100m in 11”06.

Campionati sudafricani di Potchefstroom: La due volte campionessa olimpica degli 800 metri Caster Semenya ha realizzato la doppietta vincendo i titoli sudafricani dei 400 e degli 800 metri ai Campionati Nazionali di Potcheftroom rispettivamente in 51”60 e in 2’01”03.

Il campione olimpico e primatista del mondo dei 400 metri Wayde Van Niekerk ha migliorato di quattro centesimi di secondo il record personale sui 200 metri con un eccellente 19”90 (a tre soli centesimi dal record nazionale di Anaso Jobodwana). Van Niekerk doppierà 200 e 400 metri ai prossimi Mondiali di Londra. Nella finale dei 100 metri Akani Simbine si è imposto in 9”95 avvicinando di tre centesimi di secondo il record personale di 9”92 stabilito ad inizio stagione a Pretoria. Van Niekerk, compagno di allenamenti di Simbine sotto la guida della settantacinquenne Sophie Ans Botha, si è classificato secondo in 10”04 (a sei centesimi dal record personale). Il vice campione olimpico del salto in lungo Luvo Manyonga ha migliorato il record nazionale con un formidabile 8.65m migliorandosi di tre centimetri rispetto al recente 8.62m realizzato a Pretoria. Da rimarcare anche l’8.49m di Rushval Samaai.

Multistars a Firenze: Eccellente secondo di Simone Cairoli nel decathlon nella trentesima edizione del Multistars di Firenze, tappa italiana del circuito IAAF World Challenge delle Prove multiple organizzata dal’Atletica Firenze Marathon e dal Club 10+7 di Gianni Lombardi. Il decathleta lombardo, dodicesimo agli ultimi Europei Indoor di Belgrado 2017 lo scorso Marzo, ha realizzato lo score di 7535 punti salendo per la seconda volta sul podio in questa manifestazione a due anni di distanza dal terzo posto dell’edizione 2015 quando realizzò il record personale con 7616 punti. Il successo è andato al brasiliano Jefferson Dos Santos con il record personale di 7728 punti. La colombiana Evelis Aguilar ha completato la doppietta sudamericana vincendo l’eptathlon femminile con l’ottimo score di 6228 punti precedendo la bielorussa Vana Maksimava (5901 punti) e la brasiliana Tamara De Sousa (5866). Nelle gare di contorno la giovane romana Carolina Visca ha stabilito il record italiano under 20 del lancio del giavellotto con 56.15, migliore prestazione europea stagionale e seconda miglior misura mondiale in questa stagione e settima performance italiana assoluta all-time.

Meeting Città di Trento: Elena Bellò ha realizzato la migliore prestazione italiana all-time correndo in 1’29”39 al Meeting Città di Trento. Il precedente record era detenuto dal 9 Giugno 2012 da Serena Monachino con 1’29”75. Il finalista europeo degli 800m Giordano Benedetti si è imposto sui 1000m in 2’20”22 dopo essere stato guidato da Yeman Crippa, che ha svolto un inedito ruolo di pacemaker nei primi 600 metri. Mattia Moretti si è classificato secondo in 2’20”92 davanti a Marco Pettenazzo (2’21”13). Il beniamino locale Norbert Bonvecchio ha vinto il giavellotto con 75.27m.

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]