IAAF World Indoor Tour: a Boston primato mondiale nella medley relay

IAAF World Indoor Tour: a Boston primato mondiale nella medley relay

29 Gennaio, 2017
La staffetta record (Foto Victah Sailer)

E’ partito al Reggie Lewis Centre di Boston il circuito IAAF World Indoor Tour di atletica, una serie di appuntamenti invernali che raggiungerà anche l’Europa con le tappe di Dusseldorf (1 febbraio), Karlsruhe (4 febbraio), Torun (7 febbraio) e Birmingham (18 febbraio).

Il meeting statunitense, da sempre ricco di tradizione nelle gare di mezzofondo, è stato nobilitato dal record mondiale della medley relay (frazioni da 1200, 400, 800 e 1600 metri) di una formazione statunitense all-star che ha fermato il cronometro in 10’40”31. Autrici del grande risultato sono state la medaglia di bronzo olimpica dei 3000 siepi Emma Coburn (frazione di 1200 cronometrata in 3’18”40), la sedicenne Sydney McLaughlin (semifinalista olimpica sui 400 ostacoli a Rio 2016 e primatista mondiale juniores con 54”15 in occasione dei Trials Olimpici di Eugene), qui cronometrata in 52”32 sui 400m, Brenda Martinez (2’01”94 sugli 800m) e la medaglia di bronzo olimpica dei 1500 metri Jenny Simpson (4’27”66 sui 1600 m). Il precedente record di 10’42”57 era stato realizzato da Sarah Brown, Mahagony Jones, Megan Krumpoch e Brenda Martinez al meeting di Boston nel 2015.

Il campione olimpico dei 1500 metri Matthew Centrowitz ha realizzato una delle quattro migliori prestazioni mondiali dell’anno correndo il miglio in 3’55”78 precedendo il keniano Vincent Kibet (3’56”09).

La vicecampionessa olimpica dei 5000 metri Hellen Obiri ha vinto il duello sui 3000m femminili in un ottimo 8’39”08 (miglior tempo mondiale 2017) precedendo l’iridata indoor in carica Sifan Hassan (8’40”99) e la statunitense Shannon Rowbury (8’41”94).

Lo statunitense Paul Chelimo, argento olimpico sui 5000 metri a Rio de Janeiro, si è aggiudicato i 3000 metri in 7’42”39 (miglior tempo mondiale dell’anno) precedendo il britannico Andrew Butchart (7’42”97) e l’etiope Hagos Gebrehiwet (7’43”09)

Il grande talento statunitense Donovan Brazier, campione NCAA sugli 800 metri in 1’43”55, si è imposto sui 600 metri in 1’16”57 dopo la squalifica di Duane Solomon. Charlene Lipsey ha stabilito il miglior tempo dell’anno sugli 800 metri femminili con 2’02”01 precedendo l’etiope Habitam Alemu (2’02”38).

Il meeting di Boston verrà ricordato anche per i successi di English Gardner sui 60 metri in 7”17, di Courtney Okolo sui 300 metri femminili in 36”87, del talento statunitense Noah Lyles (avversario di Filippo Tortu ai Mondiali Juniores di Bydgoszcz 2016) sui 300 metri maschili in 32”67, della campionessa olimpica del salto con l’asta Ekaterini Stefanidi con 4.63m e dell’ex campione del mondo di salto in alto Dwight Thomas con 2.28m.

I vincitori delle prove del circuito riceveranno un assegno da 20.000 dollari e la wild card per partecipare di diritto ai Campionati del Mondo Indoor 2018 di Birmingham.

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]