fbpx
Foto Giancarlo Colombo

Great North Run: ancora Farah e Keitany

Per il secondo anno consecutivo Mo Farah ha vinto la Great North Run, classica mezza maratona da Newcastle a South Shields, battendo il maratoneta Stanley Biwott (secondo classificato a Londra lo scorso aprile e vincitore alla maratona di Parigi) in un emozionante arrivo in volata.

La gara si è decisa allo sprint negli ultimi 400 metri quando Farah ha piazzato l’allungo vincente involandosi verso il successo in 59’22” con due secondi di vantaggio sul keniano.

Il tempo di Farah non potrà venire omologato a fini statistici come record europeo perché il percorso non è conforme all’omologazione dei primati. Il percorso “point to point” presenta infatti un declivio di 30,5 metri.

La vincitrice della Maratona di Londra 2012 Mary Keitany si è aggiudicata la mezza maratona femminile in 1:07’32” ripetendo il successo dello scorso anno. Keitany ha inflitto un distacco di quasi tre minuti e mezzo sulla britannica Gemma Steel che ha tagliato il traguardo in 1:11’00”. Terzo posto per Jelena Prokupchka in 1:11’52”.

Farah e Keitany entrano a far parte di una ristretta elite di atleti capaci di vincere la classica inglese per due anni consecutivi che comprende Mike McLeod (1981 e 1982), Benson Masya (1991 e 1992), Lisa Martin Ondieki (1986 e 1987) e Liz McColgan (1995 e 1996).

Circa 57000 podisti hanno preso parte alla classica delle corse su strada del Nord-Est dell’Inghilterra.

Articoli Correlati

Mo Farah, sportivo dell'anno
Mo Farah sportivo dell’anno per la BBC
Giancarlo Colombo
Mondiali – Cronaca della 1a giornata: il trionfo di Farah