Gelindo Bordin: Yeman Crippa è il mio erede

Gelindo Bordin: Yeman Crippa è il mio erede

24 Aprile, 2024
Foto Francesca Grana

Gelindo Bordin su Yeman Crippa: «Un ragazzo che, se riesce a ritrovare confidenza, come ha fatto molto bene nella sua seconda e ultima maratona (Siviglia, 2:06’06”), può regalarci una bellissima sorpresa.» ha dichiarato a correre.it.

È tempo di verdetti per la maratona italiana. Domenica 28 aprile, alla maratona di Amburgo, correrà Yohannes Chiappinelli, il sesto dei maratoneti italiani sotto osservazione del settore tecnico Fidal per la possibilità di ottenere lo standard di partecipazione ai Giochi olimpici (2:08’10” entro domenica 5 maggio) e proporsi per uno dei tre posti in squadra a disposizione della maratona azzurra. 

Gli altri cinque candidati hanno già corso una maratona nel 2024. Eccoli, in ordine di tempo stagionale 2024:

• Yeman Crippa: 2:06’06” a Siviglia, il 18 febbraio, record italiano

• Eyob Faniel: 2:07’09” a Siviglia, il 18 febbraio, secondo miglior italiano di sempre

• Daniele Meucci: 2:07’49” a Siviglia, il 18 febbraio, personal best

• Iliass Aouani: 2:08’05” a Barcellona, il 10 marzo (2:07’16” sempre a Barcellona, 19 marzo 2023, ex primato italiano)

• Neka Crippa: 2:09’41” a Rotterdam, il 14 aprile (2:07’35” a Valencia, il 3 dicembre 2023)

Bordin ha fiducia in Yeman Crippa

In questi giorni di “Toto-candidati” Correre ha incontrato Gelindo Bordin in occasione del Diadora Innovation Summit, all’Arsenale dello Sport (22-23 aprile), a Venezia. Gelindo Bordin è il campione olimpico di maratona ai Giochi di Seul 1988, uno dei due ori olimpici conquistati dall’Italia nella maratona (l’altro è di Stefano Baldini, Atene 2004). È stato inoltre per due volte campione europeo di maratona (1986 e 1990) e primatista italiano con il 2:08’19” ottenuto nel 1990 vincendo la maratona di Boston.

Correre ha chiesto a Bordin, oggi manager Diadora, di mettersi nei panni del Direttore tecnico delle squadre nazionali Fidal, Antonio La Torre, e di dire chi dei 6 candidati convocherebbe per la maratona ai Giochi olimpici di Parigi 2024 (gara maschile in calendario per sabato 10 agosto).

«Una bella domanda trabocchetto, mi fate – commenta sorridendo Bordin -. Difficile rispondere, ma una cosa la voglio dire: io punto su Yeman Crippa, che se ritrova confidenza con la maratona potrebbe davvero realizzare qualcosa di importante.»

Noi di Correre conosciamo il grande maratoneta di Longare (VR) e sappiamo che con il termine “confidenza” intende il “ragionare da maratoneta”. E infatti subito specifica: «Yeman, per le qualità che ha, assolutamente deve essere nella lista, perché è un ragazzo che, se riesce a ritrovare “confidenza”, come ha fatto molto bene nella sua seconda e ultima maratona (Siviglia, 2:06’06”, ndr), se quella confidenza con la distanza, intendo, la ritrovasse anche a Parigi, è uno di quegli atleti che potrebbe saper sfruttare la parte finale della gara. Sappiamo infatti che alle olimpiadi raramente si corre con ritmi elevatissimi fin dall’inizio, anche perché a Parigi farà caldo, quindi se Yeman sarà entrato veramente all’interno della maratona, può regalarci una bellissima sorpresa. Quindi lui non lo lascerei mai a casa.»

Articoli correlati

Ecco gli azzurri per Roma 2024

30 Maggio, 2024

Il DT Antonio La Torre ha diramato la lista degli atleti azzurri per Roma 2024, 116 in gara. È la squadra più numerosa di sempre per i Campionati Europei. Saranno 116 gli azzurri (63 uomini e 53 donne) presenti ai Campionati Europei di atletica leggera che si aprono venerdì 7 giugno a Roma. Un numero complessivo mai così alto per […]

Crippa: “A Parigi tutto può succedere”

27 Maggio, 2024

Yeman Crippa ai microfoni della CorrereTV racconta il suo avvicinamento a Europei e Olimpiadi. Ma non solo… Tra poco gli Europei di Roma, prima tappa e subito dopo testa alle Olimpiadi di Parigi.Prosegue il percorso di avvicinamento di Yeman Crippa verso gli obiettivi di questa stagione ricca di appuntamenti importanti.L’azzurro ha da poco testato il […]

Joma e l’evoluzione delle R-5000: nate per volare

27 Maggio, 2024

Joma presenta una delle sue scarpe più leggere della collezione running, la R-5000, con un miglioramento in termini di leggerezza e reattività. Ora dotate di una piastra in fibra di carbonio Carbon Plate, consentono agli atleti con una tecnica molto raffinata di raggiungere ritmi estremamente veloci. Joma ha rilasciato una significativa evoluzione della sua storica […]

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]