Festa del cross: Crippa e Tommasi campioni italiani, in luce Zenoni e Battocletti

Foto Francesca Grana
Di: Diego Sampaolo

Il Parco della Mandria di Torino ha ospitato il Campionato Italiano di corsa campestre chiamato da qualche anno Festa del Cross.

Il bronzo europeo dei 10000 metri Yeman Crippa ha vinto il titolo italiano assoluto di cross tre anni dopo il suo precedente successo in questa manifestazione a Gubbio. L’atleta trentino ha preceduto il campione uscente di Gubbio 2018 Yohanes Chiappinelli (30’26”) e il livornese Lorenzo Dini (30’28”). Crippa ha tagliato il traguardo in quarta posizione in 30’16” nella gara maschile di 10 km battuto dai keniani Paul Tiongik (30’01”), Andrew Mangata (30’07”) e Joel Mwangi (30’14”) che gareggiavano soltanto per la classifica del Campionato Italiano di società. Chiappinelli (bronzo europeo a Berlino 2018 sui 3000 siepi) ha vinto il titolo nazionale under 23 superando il vice campione europeo juniores dei 10000 metri di Grosseto Sergiy Polikarpenko (31’50”) e Nfamara Nije (31’57”).

La ventenne portacolori dell’Esercito Francesca Tommasi ha vinto il titolo nazionale assoluto un anno dopo l’affermazione della passata edizione di Gubbio nella categoria under 23. La ventenne veronese allenata da Gianni Ghidini ha tagliato il traguardo in 27’55” preceduta dall’atleta del Burundi Elvanie Nimbona (27’55”). La finalista europea dei 3000 siepi Isabel Mattuzzi è stata la seconda delle italiane in 28’17” davanti ad Elena Romagnolo e sesta complessiva nella classifica per il campionato di società. Tommasi si è aggiudicata anche il titolo italiano under 23 davanti a Federica Zanne e a Michela Cesarò.

La bergamasca Marta Zenoni ha dominato la gara del cross corto femminile regalandosi il secondo titolo italiano della stagione del ritorno post-infortunio il giorno dopo il suo ventesimo compleanno. La portacolori dell’Atletica Bergamo Oriocenter ha lanciato l’attacco decisivo al secondo dei 3 km in programma, che le ha permesso di battere la piemontese Elisa Palmero.

Il siepista siciliano di origini tunisine Osama Zoghlami si è imposto nel cross corto maschile di 3 km in 8’40” precedendo di 3 secondi Mattia Padovani e di cinque secondi Lorenzo Pilati. Il piemontese Pietro Arese si è aggiudicato il titolo promesse in 8’51” precedendo di 13 secondi il corregionale del Cus Torino Dario de Caro.

La campionessa europea under 20 di corsa campestre di Nadia Battocletti ha trionfato nella gara under 20 di 6 km in 21’04” davanti ad Angela Mattevi (21’13”) e a Beatrice Mallozzi (21’44”). Battocletti rappresenterà l’Italia ai prossimi Campionati del Mondo di corsa campestre di Ahrus in Danimarca del prossimo 30 marzo.

Nella gara juniores maschile il calabrese di origini marocchine Ayoub Idam ha preceduto Enrico Vecchi e lo specialista della corsa in montagna Alain Cavagna. Il favorito Francesco Guerra si è ritirato a 500 metri dalla fine prima dell’ultimo tratto in salita quando sembrava avere ormai il titolo in pugno.

Le staffette di cross hanno fatto registrare la doppietta dell’Atletica Bergamo Oriocenter sia in campo maschile sia in campo femminile. Nella gara maschile di 8 km il mezzofondista bergamasco di origini marocchine Abdelhakim Eliasmine (campione italiano indoor under 23 degli 800m e dei 1500m ad Ancona) ha portato al successo in rimonta il team lombardo composto anche da Moad Razgani, Moar Hamdoune e Giovanni Crotti. Tra le donne le bergamasche Federica Dalfovo, Claudia Locatelli, Federica Zenoni e Viola Taietti hanno interrotto l’egemonia della Pro Patria Cus Milano che durava da tre anni. Le milanesi che schieravano Eleonora Germani, Bianca Seregni, Nicole Svetlana Reina ed Elena Romagnolo si sono classificate seconde davanti all’Atletica Toscana Empoli.

Il percorso ricavato nei pressi del Castello della Mandria a Venaria Reale (definito patrimonio mondiale dall’UNESCO) ha fatto da cornice alla manifestazione tricolore ben organizzata dal campione olimpico della marcia 20 km Maurizio Damilano e dal Direttore Organizzativo Paolo Germanetto in un fine settimana di sole quasi primaverile.

Articoli Correlati

Yeman Crippa
Yeman Crippa portavoce di Libera per ricordare le vittime della mafia
Ahmed El Mazoury
Casone Noceto sul podio alla Coppa Europa di cross ad Albufeira
Yeman Crippa, quinto nella passata edizione della Cinque Mulini
Cinque Mulini: svelati i nomi dei campioni, in gara anche Crippa e Battocletti
Hagos Gebrhiwet
Gebrhiwet e Can trionfano al Campaccio 
Yeman Crippa e Yohanes Chiappinelli
Barega stella del 62^ Campaccio, al via anche gli azzurri Crippa, Meucci e Chiappinelli
Europei di cross: a Tilburg storico oro per Nadia Battocletti