fbpx

Edna Kiplagat e Lelisa Desisa tornano a Boston

10 Ottobre, 2021
Foto: Giancarlo Colombo
Lunedì 11 ottobre torna la maratona di Boston. Sfida aperta tra alcuni dei vincitori delle passate edizioni come Lelisa Desisa, Lemi Berhanu, Desirée Linden e Edna Kiplagat oltre ai migliori top runner statunitensi tra cui Jordan Hasay e Abdi Abdirahman. Occhi puntati anche sul keniano Leonard Barsotom e l’etiope Jemal Yimer, per la prima volta a Boston.

Per la prima volta in 125 edizioni la Maratona di Boston si sposta dalla tradizionale data primaverile all’11 ottobre a causa dei cambiamenti del calendario dovuti alla pandemia. 

Tredici atlete in gara a Boston vantano un record personale al di sotto delle 2h23’. Edna Kiplagat guida la starting list della gara femminile della Maratona di Boston. Kiplagat vanta due titoli mondiali a Daegu 2011 e a Mosca 2013 e tre World Marathon Majors a New York nel 2010 in 2h28’20”, a Londra nel 2014 in 2h20’21” e a Boston nel 2017 in 2h21’52”. La quarantunenne keniana ha stabilito primato personale di 2h19’50” stabilito a Londra nel 2012. 

Kiplagat sfiderà le etiopi Mare Dibaba, campionessa del mondo a Pechino nel 2015 e bronzo olimpico a Rio de Janeiro 2016, Sutume Asefa Kebede, terzo a Tokyo nel 2020 in 2h20’30”, Workenesh Edesa, che ha stabilito il primato il record personale correndo in 2h20’24” a Valencia nel 2019 e ha vinto le maratone di Marrakesh nel 2015, Xiamen nel 2016 e Lanzhou nel 2019, e la keniana Angela Tanui, vincitrice alla Tuscany Camp Global Elite Race di Siena in 2h20’08” (settima migliore prestazione mondiale del 2021) lo scorso aprile e alla Venice Marathon nel 2018. 

Le migliori statunitensi in gara sono Jordan Hasay (terza in due edizioni della maratona di Boston nel 2017 in 2h23’00” e nel 2019 in 2h25’57”) e Desirée Linden, vincitrice a Boston nel 2018 e seconda classificata a Chicago nel 2010 e a Boston nel 2011). 

La starting list presenta anche una debuttante di assoluto valore sulle distanze più brevi come la keniana Caroline Chepkoech Kipkirui, che ha stabilito il record personale di 1:05:07 sulla mezza maratona stabilito alla RAK di Ras  Al Khaimah nel 2018. 

La gara maschile

Le stelle della gara maschile sono due atleti etiopi che tornano a correre a Boston dopo aver scritto il loro nome nel prestigioso albo d’oro di questa storica manifestazione. Si tratta di Lelisa Desisa, due volte vincitore a Boston nel 2013 e 2015 e trionfatore a New York nel 2018 ai Campionati del Mondo a Doha nel 2019, e Lemi Berhanu, primo classificato a Boston nel 2016 e quarto a New York nel 2017. Gli altri big in grado di lottare per le prime tre posizioni sono Asefa Mengstu, quarto a Dubai nel 2018 in 2h04’06”, Dejene Debela, secondo a Chicago in 2h05’46” nel 2019, Kelkile Gezahegn, primo a Francoforte nel 2018 in 2h06’37” e terzo a Rotterdam nel 2018 in 2h05’56”. 

La sfida del Kenya ai rivali etiopi è guidata da Wilson Chebet, secondo nel 2014, terzo nel 2015 e due volte quinto nel 2012 e nel 2017 nelle sue precedenti partecipazioni a Boston, e Benson Kipruto, che ha vinto la Maratona di Praga dello scorso Maggio in 2h10’16” e ha stabilito il record personale con 2h05’13” a Toronto nel 2019. 

Il keniano Leonard Barsotom e l’etiope Jemal Yimer gareggeranno per la prima volta a Boston dopo aver realizzato grandi risultati nella corsa campestre e nella mezza maratona. Barsotom ha vinto la medaglia d’argento ai Mondiali di corsa campestre nel 2017 e ha stabilito il record personale nella mezza maratona a Valencia nel 2019 in 59’09”. 

Yimer detiene il primato etiope della mezza maratona con 58’33” e si è piazzato al quarto posto ai Mondiali di cross di Kampala nel 2017 e ai Mondiali di mezza maratona di Valencia nel 2018 e al quinto posto ai Mondiali di Londra 2017 sui 10000 metri in 26’56”11. Yimer, che vanta un record personale di 26’54”39 sui 10000 metri a Hengelo nel 2019, si è ritirato alla Maratona di Valencia nel 2020, ma ha dimostrato di recente di essere in forma correndo la mezza maratona di Antrim in 1h00’30” a fine Agosto. 

Il miglior top runner statunitense è Abdi Abirahaman, terzo classificato alla Maratona di New York nel 2016 in 2h11’16” e quarto classificato a Chicago in 2h08’56” nel 2006. Saranno in gara otto dei primi dodici classificati della gara dei Trials olimpici statunitensi. 

Articoli correlati

Doppietta keniana a Boston, vincono Kipruto e Kipyogei

12 Ottobre, 2021

Benson Kipruto e Diana Kipyogei hanno firmato la doppietta keniana alla 125^ Maratona di Boston.  Kipruto ha tagliato il traguardo in 2h09’51” aggiudicandosi la prima vittoria della sua carriera in una gara del circuito World Marathon Majors. Nella sua carriera il trentenne keniano aveva vinto le maratone di Toronto del 2018 in 2h05’13” e di […]

Tura e Chepngetich conquistano la maratona di Chicago

11 Ottobre, 2021

L’etiope Seifu Tura e la keniana Ruth Chepngetich hanno conquistato il successo nell’edizione 2021 della Bank of America Chicago Marathon, gara targata World Athletics Elite Platinum Label, che fa parte del circuito World Marathon Majors Race.  Tura ha lanciato l’allungo decisivo al 37 km battendo lo statunitense Galen Rupp di 23 secondi.  L’etiope Shifera Tamru […]

Chepngetich, Rupp e Chumba stelle della maratona di Chicago

08 Ottobre, 2021

La campionessa del mondo Ruth Chepngetich farà il suo debutto alla Bank of America Chicago Marathon, gara targata World Athletics Elite Platinum Road Race inserita nel circuito Abbott World Marathon Majors.  Chepnegtich salì alla ribalta nel 2017 con la vittoria alla Stramilano Half Marathon in 1h07’42”. La consacrazione a livello mondiale è coincisa con la stagione 2019 nella quale ha conquistato le vittorie alla […]

Jepkosgei e Lemma trionfano alla Maratona di Londra

04 Ottobre, 2021

Vittoria per la keniana Jepkosgei e l’etiope Lemma a Londra. Brigid Kosgei è solo quarta. Una gara di grande qualità dal punto di vista tecnico con ben nove atlete al di sotto delle 2h23’. Joyciline Jepkosgei e Sisay Lemma hanno vinto per la prima volta in carriera la Virgin London Marathon. La ventisettenne keniana ha […]