fbpx

Diamond League: a Birmingham record di Klosterhalfen e Chepkoech

Foto Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo

I record del meeting di Konstanze Klosterhalfen sul miglio femminile e di Beatrice Chepkoech sui 3000 siepi e la vittoria di Shaunae Miller Uibo sui 200 metri sono stati i momenti top dell’undicesima tappa della IAAF Diamond League all’Alexander Stadium di Birmingham.

La ventiduenne tedesca Konstanze Klosterhalfen ha battuto un altro record nazionale fermando il cronometro in 4’21”12 due settimane dopo quello realizzato sui 5000 metri ai Campionati tedeschi a Berlino. La vice campionessa europea indoor ha polverizzato anche il primato del meeting detenuto da 25 anni dall’irlandese Sonia O’Sullivan con 4’24”27. Nella scia della tedesca si sono confermate su buoni livelli anche la canadese Gabriela Debues Stafford (seconda in 4’22”47) e la figlia d’arte scozzese Elish McColgan (4’24”71).

La primatista mondiale dei 3000 siepi Beatrice Chepkoech ha corso in solitario in 9’17”43 demolendo il record del meeting detenuto dalla connazionale Milcah Chemos dal 2013 con 9’17”43. Ottime prestazioni cronometriche anche per Winfred Mutile Yavi (9’07”23) e per l campionessa mondiale di Pechino 2015 Hyvin Kyeng (9’07”25).

L’ugandese Ronald Musagala ha conquistato il successo sui 1500 metri in volata in 3’35”12 precedendo l’autraliano Stewart McSweyn (3’35”21), il campione statunitense Craig Engels (3’35”21) e Samuel Tefera (3’35”77).

La campionessa statunitense 2019 e bronzo iridato Ajée Wilson ha dominato gli 800 metri femminili in 2’00”76 precedendo Lynsey Sharp (2’01”09) e Raevyn Rogers (2’01”40).

L’irlandese Mark English si è imposto allo sprint negli 800 metri in 1’45”94 superando in rimonta il keniano Alfred Kipketer (1’46”10) e i britannici Elliot Giles (1’46”27) e Jamie Webb (1’46”38).

Nella gara copertina del meeting la campionessa olimpica dei 400 metri Shaunae Miller Uibo ha vinto la super sfida dei 200 metri in 22”24 davanti a Dina Asher Smith (22”36) e a Shelly Ann Fraser Pryce (22”50).

 Danielle Williams ha realizzato il primato del meeting sui 100 ostacoli con 12”46 (vento contrario -0.2 m/s) superando la primatista del mondo Kendra Harrison (12”66). Due altri successi giamaicani sono arrivati da Yohan Blake sui 100 metri in 10”07 al photo finish su Adam Gemili (10”07) e Mike Rodgers (10”09) e da Omar McLeod sui 110 ostacoli in 13”21. Tatjana Pinto si è imposta sui 100 metri femminili in 11”15 davanti a Dezerea Bryant (11”21) e a Teania Daniels (11″24).

La campionessa olimpica dell’eptathlon Nafissatou Thiam ha vinto il salto in lungo con il record nazionale assoluto di 6.86m precedendo di un centimetro Ivana Spanovic e Katarina Johnson Thompson (seconda e terza con la stessa misura di 6.85m.

Articoli Correlati

Letesenbet Gidey
Migliore prestazione mondiale all-time di Gidey sui 15 km su strada a Nijmengen (Olanda)
Paul Lonyangata
Lonyangata e Melese vincono la Maratona di Shanghai
maratona
Maratona di Istanbul: la lepre Daniel Kibet vince a sorpresa
Maratona di Francoforte: record di Valariy Ayabei
maratona
Maratona di Lubiana: Chepkirui batte il record del percorso con 2h21’26”
Senbere Teferi
Senbere Teferi batte il record etiope alla Mezza Maratona di Valencia con 1h05’32”