fbpx
Europei di cross, Yeman Crippa, fratelli Ingebrigtsen, Can e Battocletti stelle a Lisbona

Crippa diventa il quarto italiano di sempre con 3’35”26 a Rovereto

Foto: Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo
Yeman Crippa super a Rovereto: primato personale sui 1500 metri, quarto azzurro di sempre. “Sono davvero contento. E’ da tanti anni che provavo a correre così. Oggi ho beccato la gara quasi perfetta”. Bene Tortu ha corso i 100 a Langenthal.

Yeman Crippa ha realizzato il primato personale sui 1500 metri correndo la distanza in 3’35”26 al Meeting Madonna della Neve sulla pista dello Stadio della Quercia di Rovereto. Il primatista italiano dei 10000 metri è salito al quarto posto delle liste italiane all-time alle spalle di Gennaro Di Napoli (3’32”78), Stefano Mei (3’34”57) e Davide Tirelli (3’34”61). Crippa ha realizzato il miglior tempo italiano dal 1996. 

Crippa ha tolto due secondi al suo record personale di 3’37”81 realizzato lo scorso anno al meeting della Diamond League di Rabat. Anche i compagni di allenamento Mohad Abdikhadar e David Nikolli sono scesi sotto i 3’40” correndo rispettivamente in 3’38”91 e in 3’39”19. 

Il trentino correrà i 5000 metri il 14 Agosto a Montecarlo e l’8 Settembre a Ostrava con l’obiettivo di battere il primato italiano di Salvatore Antibo stabilito con 13’05”59 al Golden Gala del 1990 a Bologna. Crippa ha tolto ad Antibo il primato italiano dei 10000 metri lo scorso anno ai Mondiali di Doha dove si classificò ottavo in 27’10”76. 

“Sono davvero contento. E’ da tanti anni che provavo a correre così. Oggi ho beccato la gara quasi perfetta. Ho fatto gli ultimi 500 metri quasi da solo, mentre in una gara con più compagnia sarei riuscito a tirare giù qualche altro decimo. Oggi è arrivato quello che mi aspettavo. Sono passato in 2’23” ai 1000 metri. Sono felice per tutto il mio gruppo di allenamento che è andato veramente forte. In ottima 5000 metri significa che posso migliorare ancora molto e che posso battere il record italiano e andare vicino ai 13 minuti, se non sotto. Questa serata conferma che stiamo lavorando bene. Lo sapevo già ma oggi ho una risposta ancora più concreta”, ha affermato Crippa. 

Nelle altre gare del meeting trentino Elena Bellò ha realizzato il record stagionale sugli 800 metri con 2’03”44 precedendo Irene Baldessari (2’04”86). Elisa Bortoli ha dominato i 1500 metri femminili migliorando il personale all’aperto con 4’19”36, anche se a livello indoor ha fatto meglio con 4’18”39. 

Tortu 10”18 a Langenthal 

Filippo Tortu ha corso i 100 metri in 10”18 con vento a favore di +0.7 m/s nel Internationales Sommermeeting di Langenthal non lontano da Berna nella terza uscita stagionale dopo il secondo posto a Rieti in 10”31 e la vittoria in 10”12 su Marcell Jacobs al meeting di Savona. Il primatista italiano ha battuto nettamente lo svizzero Maxime Baudraz (10”61) e lo svedese Felix Svensson (10”67). 

“Avrei voluto fare ancora meglio a livello cronometrico ma è inimmaginabile passare da 10”30 a 10”10 nel giro di pochi giorni. Il 10”18 mi va bene per le sensazioni che ho avuto in gara. Ho capito che per fare buoni risultati quest’anno bisogna avere molta pazienza, fare un passo alla volta, e quello di oggi è stato un passo molto importante”, ha affermato Tortu. 

Il finalista europeo di Berlino 2018 Eseosa Desalu si è classificato secondo sui 200 metri in 21”03 alle spalle dello svizzero William Reais (20”75) in una serata fredda con una temperatura di +14°C. Il ticinese Ricky Petrucciani si è classificato terzo con lo stesso tempo di Desalu

Il meeting di Langenthal è stato nobilitato dalla vittoria della primatista svizzera e bronzo iridato dei 200 metri Mujinga Kambundji sui 100 metri femminili in un buon 11”21 con vento a favore di +1.8 m/s. 

Gloria Hooper ha vinto i 200 metri in 23”99 con forte vento contrario di -3.9 m/s a Lee Valley nei pressi di Londra. 

Meeting di Espoo (Finlandia): Brillano le mezzofondiste Merlo e Mattuzzi

Buoni risultati per il mezzofondo azzurro italiano nel meeting finlandese di Espoo. Martina Merlo si è classificata seconda sui 3000 siepi in un buon 9’48”62 precedendo la finalista europea di Berlino 2018 Isabel Mattuzzi (9’54”09). La gara è stata vinta dall’irlandese Michelle Finn in 9’41”62. Merlo non gareggiava su questa distanza da due anni. La torinese ha un primato personale di 9’41”05 stabilito agli Europei di Berlino. Di recente ha migliorato il personale sui 1500 metri con 4’21”20. Mattuzzi, seconda migliore italiana sulla distanza con il 9’34”02 realizzato a Berlino 2018, ha migliorato il personale stagionale di 10’06”13 realizzato sempre in Finlandia a Lathi. 

La campionessa italiana indoor dei 1500 metri Gaia Sabbatini ha migliorato il primato personale sugli 800 metri con 2’04”12 classificandosi al secondo posto nella gara vinta dall’irlandese Nadia Power in 2’03”29. Martina Tozzi si è classificata quarta con 2’07”23. 

Articoli Correlati

Crippa Golden Gala
Al Golden Gala il terzo record italiano di Crippa: 3.000 metri in 7’38”27
Miglior tempo europeo dell’anno di Filippo Tortu a Bellinzona
Luminosa Bogliolo
Palio della Quercia: ottimi 800, Bogliolo vince i 100 ostacoli
Jacob Kiplimo
Ostrava, Kiplimo batte il record del meeting di Shaheen con 12’48”63
Crippa sfiora il primato italiano del miglio con 3’52”08
Laura Muir all' Istaf Berlino
Cheruiyot batte ancora Ingebrigtsen sui 1500 metri a Stoccolma