fbpx
Catherine Bertone durante una gara

Non ci sono pediatri: per Catherine Bertone sfuma anche l’ultima possibilità

Nulla da fare per Catherine Bertone: non si trovano pediatri che possano sostituire i suoi turni all’ospedale di Aosta e così sfuma definitivamente la partecipazione della maratoneta valdostana ai Mondiali di Doha.

Con rammarico devo comunicare – ha dichiarato l’assessore regionale alla sanità Mauro Baccegache non abbiamo trovato nessun pediatra che possa sostituirla. La ricerca è stata fatta in tutta Italia. Abbiamo fatto di tutto ma l’assenza di medici, soprattutto pediatri, è una criticità nazionale. Non c’è stato verso“.

Per Catherine Bertone, classe 1972, 25ma ai Giochi di Rio del 2016 e ottava degli Europei di Berlino del 2018, resta aperta una possibilità per conquistare un pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020: “Abbiamo concordato con l’Usl – aggiunge Baccega – di dare alla pediatra la possibilità di allenarsi a ottobre e novembre per poter partecipare alla Maratona di Valencia e tentare così di ottenere la qualificazione olimpica“.

LEGGI ANCHE: Caster Semenya, Iaaf: “È biologicamente un maschio”

Articoli Correlati

Shura Kitata sulle orme di Gebrselassie, Kipchoge e Bekele
Firenze marathon
Firenze marathon: domenica 29 novembre si correrà la Conad Green Half Marathon
Shura Kitata
Kitata e Kosgei vincono la maratona di Londra, Kipchoge solo ottavo
London marathon – Sfida stellare anche tra le donne: Brigid Kosgei contro Ruth Chepngetich
Eliud Kipchoge
Sfide stellari con Kipchoge, Bekele, Kosgei, Chepngetich e Cheruiyot alla Maratona di Londra
Maratona, nuova sfida per Kilian Jornet