fbpx
Ascics Frontrunner contro il coronavirus

Contro la solitudine da coronavirus: #UntiedYetUnited, by Asics Frontrunner

Nata da post di una componente della community di Asics, è diventata virale, come un vero e proprio simbolo di speranza, l’immagine disegnata dai lacci di una scarpa.

Solitudine e lontananza stanno entrando nella vita delle persone. Nemmeno i runner ne sono immuni e le community diventano ancora più importanti da frequentare per non buttarsi giù.

La community italiana degli Asics Frontrunner ha lanciato un guanto di sfida alla solitudine: domenica 15 marzo, l’Asics Frontrunner Alessia Sergon ha condiviso sul proprio profilo Instagram una foto di una scarpa di Asics in cui un laccio forma un cuore e l’altro un filo diretto verso l’esterno (nella foto sopra).

«Subito dopo aver postato la mia foto – ha spiegato Alessia -, ho scritto ad alcuni amici del team Asics Frontrunner di postare a loro volta un’immagine simile. L’invito è stato accolto con entusiasmo fino a diventare un passaparola inarrestabile. Abbiamo deciso di creare anche un collage di immagini (nella foto qui sotto) che rappresentasse un piccolo gesto per sentirci tutti più vicini e un messaggio di speranza per superare insieme l’emergenza Covid-19».

Asics ha accolto l’invito di Alessia e della community degli Asics Frontrunner italiani e ha lanciato l’hashtag #UntiedYetUnited per combattere la solitudine e la lontananza causati da questo difficile periodo. «Anche se distanti, anche se le scarpe sono slacciate, noi restiamo uniti. Insieme si può tutto! Forza!».

Guarda la gallery Asics Frontrunner

Articoli Correlati

Stefano Viganò
Aziende vs Coronavirus – Garmin Italia per l’app monitor della salute
Eliud Kipchoge
Eliud Kipchoge: «La priorità, al momento, è la salute. Seguo le misure restrittive del Governo»
Aziende VS Coronavirus – La Sportiva: 55.000 mascherine per la Protezione Civile di Trento
Lavaredo Ultra trail
Coronavirus – Annullata la Lavaredo Ultra Trail
Tokyo 2020: è ufficiale, Giochi Olimpici rinviati al 2021
Valeria Straneo
Valeria Straneo: «Tempi di incertezze anche per noi top runner»