fbpx

Top runner: così distanti, ma così simili a noi 

26 Settembre, 2019
Foto: Ineos Media Service
Parlare delle sfide che i più bravi affrontano, entrare nel merito e nel dettaglio dei loro allenamenti e delle relative scelte nutrizionali e di materiale, si risolve il più delle volte nel ricavare informazioni utili per tutti noi, se ben declinate da una guida esperta.

Mi piace questa foto di Eliud Kipchoge. Se leggerete Correre di ottobre, scoprirete che con questa immagine si apre il primo servizio del numero, quello dedicato all’ormai imminente secondo tentativo di correre una maratona in meno di due ore. 

In questo scatto il primatista mondiale si trova sulla pista di Iffley Road, a Oxford, dove Roger Bannister corse per la prima volta il miglio in meno di 4 minuti: da lì l’atleta keniota ha annunciato l’operazione “Ineos1h59”, che si svolgerà a Vienna in un giorno compreso tra il 12 e il 20 ottobre, in base al meteo.

Seppur studiata a tavolino, questa posa ce lo avvicina e rende meno siderale la distanza tra la sua condizione di top runner numero uno e quella di noi appassionati: quanti lettori, in questi anni, ci hanno mandato foto e selfie da davanti o dentro un’altra pista mitica, quella dello stadio Panathinaikos di Atene, dove Stefano Baldini vinse l’oro olimpico della maratona nel 2004? 

La passione è unica

Qui a Correre siamo convinti che la passione per la corsa sia unica e che questi grandi campioni, così come i nostri migliori azzurri nelle diverse specialità, siano una proiezione di quello che anche noi viviamo correndo: “chi al trotto, chi al galoppo” si diceva un tempo.

E parlare delle sfide che i più bravi affrontano, entrare nel merito e nel dettaglio dei loro allenamenti e delle relative scelte nutrizionali e di materiale, si risolve il più delle volte nel ricavare informazioni utili per tutti noi, se ben declinate da una guida esperta.

Declinare, non imitare

Accenderà di sicuro più di una discussione il servizio di coach Rondelli dedicato ai top runner che dopo la gara (talvolta pochi minuti dopo o poche ore prima) si sottopongono ad allenamenti di intensità elevata. 

Possiamo fare la stessa cosa, noi?

No di certo, eppure tra le “FAQ maratona” (seconda parte) a cui Lorenzo Falco risponde, fa capolino la necessità di distribuire il cosidetto lunghissimo in un bi-giornaliero, che in proporzione può risultare snervante come quelle ripetute fatte dai fratelli Ingebritsen prima di partecipare alla finale dei 5.000 m dei Campionati europei.

In parallelo, troverete che il tema della corsa in gravidanza, nella rubrica “Correre al femminile”, si apre con l’esempio di quella volta che Ingrid Kristiansen, pietra miliare della maratona rosa, scoprì dalla lentezza del recupero di una gara vinta di essere incinta, e che lo stesso è capitato a molte lettrici.   

Quante volte abbiamo letto che le soluzioni di sicurezza di cui sono dotate le nostre autovetture beneficiano della sperimentazione maturata a stress di usura sui bolidi della Formula Uno?

Buona lettura.

Correre Ottobre 2019

Panorama – Eliud Kipchoge ci riprova: il campione keniota, già detentore del record del mondo di maratona, tenterà di nuovo di chiudere la distanza regina in meno di 2 ore. Tutti i dettagli in una chiacchierata col manager dell’atleta, Valentijn Trow. (Andrea Schiavon) Allenamento – Come incrementare il chilometraggio dal periodo di costruzione al periodo […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Europei Master: 127 medaglie d’oro per gli azzurri

26 Settembre, 2019

La squadra italiana è stata all’altezza della sfida continentale casalinga, segnando il record di vittorie agli Europei e collezionando un totale di 337 medaglie. Significativa anche la prova dell’organizzazione, alle prese con la cifra record di 4.496 partecipanti per un totale di 12.293 atleti-gara. La 21ª edizione dei Campionati europei Master “Stadia” (pista) verrà ricordata […]

Maratona – Le FAQ sull’ultimo periodo della preparazione

26 Settembre, 2019

Su Correre di ottobre si trova la seconda puntata del nostro approfondimento sulla preparazione alla maratona: domande e risposte a proposito dei dubbi più frequenti. Un dossier volto a chiarire tutti i più diffusi dubbi di chi ha in programma una prova sulla distanza regina. Qui Lorenzo Falco affronta l’ultimo periodo di avvicinamento alla gara. […]

Correre in gravidanza 

26 Settembre, 2019

Fare sport durante la dolce attesa: una scelta personale sempre più diffusa, raccontata su Correre di ottobre dalla diretta esperienza di donne-runner. Sono ormai molte le donne che decidono di continuare a fare sport mentre aspettano un bambino. In assenza di problemi fisici e se svolto in maniera adeguata, è dimostrato che il movimento porti […]

Il diabete del runner

26 Settembre, 2019

L’attività fisica regolare è il più potente farmaco antidiabete oggi conosciuto. È però anche indispensabile sapere come affrontare nel modo corretto il momento dell’allenamento e della gara, onde evitare pericoli.  Nel 2016 oltre 3 milioni e 200.000 persone, in Italia, risultavano essere affette da diabete: il 5,3% della popolazione, che diventa un drammatico 16,5% fra […]

Top runner: allenamenti massacranti subito dopo la gara

26 Settembre, 2019

Si chiama “Doppia seduta di qualità” e può consistere nell’effettuare due allenamenti di elevato impegno nello stesso giorno, ma anche un allenamento impegnativo subito dopo (o poco prima di) una gara “tirata”. Giorgio Rondelli analizza alcuni esempi clamorosi e spiega a cosa possono servire. Nei mezzi di allenamento per le gare di fondo e mezzofondo […]

Prevenire l’usura delle ginocchia

26 Settembre, 2019

Chi ama la corsa sa quanto può essere difficile farne a meno. Ecco perché è importante conoscere bene i mezzi per cercare di conservare al meglio queste articolazioni. Le ginocchia sono un’articolazione ad alto rischio di usura precoce in chi corre, perché quanto sopportato in semi-flessione costituisce un elemento di sovraccarico da un punto di […]