fbpx

Europei Master: 127 medaglie d’oro per gli azzurri

26 Settembre, 2019
Foto: Jader Consolini
La squadra italiana è stata all’altezza della sfida continentale casalinga, segnando il record di vittorie agli Europei e collezionando un totale di 337 medaglie. Significativa anche la prova dell’organizzazione, alle prese con la cifra record di 4.496 partecipanti per un totale di 12.293 atleti-gara.

La 21ª edizione dei Campionati europei Master “Stadia” (pista) verrà ricordata soprattutto per la grande energia che ha caratterizzato la presenza azzurra: l’Italia s’è aggiudicata la prima posizione nel medagliere, fatto mai accaduto in passato, nemmeno nelle altre tre edizioni svolte nel nostro Paese. Il risconto finale è il seguente: 

1. Italia 127 ori, 106 argenti e 104 bronzi; 

2. Germania 119-110-88; 

3. Gran Bretagna 103-70-74. 

In totale si è registrata una valanga di 337 medaglie finite al collo dei master italiani, che fa impallidire il bilancio del 2008 a Lubiana, l’edizione di maggior successo finora per noi, con 53 titoli conquistati.

Effetto team 

Va però precisato che all’esplosione del nostro medagliere hanno contribuito anche le 35 medaglie d’oro vinte come team nelle prove su strada di corsa e di marcia, medaglie sul cui significato ci si interroga, non solo tra gli age-group, ma anche in occasione delle analoghe classifiche a squadre degli Europei assoluti di maratona, ad esempio. Ma tant’è, il dato sintetico resta: l’Italia è prima! A ogni buon conto, se si trascurano le pletoriche medaglie dei team, si tratta comunque di 54 titoli maschili e di 38 femminili, con tanti momenti memorabili da incorniciare d’azzurro. 

Settore per settore, ecco i protagonisti

Come da consolidata tradizione, Correre ospita l’analisi tecnica del nostro esperto, Werter Corbelli, e correda il tutto con la lista dei vincitori. 

Mano all’agenda

Archiviati questi Campionati europei, il calendario internazionale prossimo venturo dei Master prevede: 

• 14-21 marzo 2020, Campionati europei Indoor a Braga (Por); 

• 2-4 aprile 2020, Campionati europei Non-stadia a Madeira (Por); 

• 20 luglio- primo agosto 2020, Campionati mondiali Stadia a Toronto (Can); 

• 6-12 aprile 2021, Campionati mondiali indoor a Edmonton (Can); 

• 2021, date da definire, Campionati Europei Stadia a Tampere (Fin).

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “Euromaster: 127 ori per gli azzurri”, di Werter Corbelli, pubblicato su Correre n. 420, ottobre 2019 (in edicola a inizio mese), alle pagine 102-106.

Correre Ottobre 2019

Panorama – Eliud Kipchoge ci riprova: il campione keniota, già detentore del record del mondo di maratona, tenterà di nuovo di chiudere la distanza regina in meno di 2 ore. Tutti i dettagli in una chiacchierata col manager dell’atleta, Valentijn Trow. (Andrea Schiavon) Allenamento – Come incrementare il chilometraggio dal periodo di costruzione al periodo […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Maratona – Le FAQ sull’ultimo periodo della preparazione

26 Settembre, 2019

Su Correre di ottobre si trova la seconda puntata del nostro approfondimento sulla preparazione alla maratona: domande e risposte a proposito dei dubbi più frequenti. Un dossier volto a chiarire tutti i più diffusi dubbi di chi ha in programma una prova sulla distanza regina. Qui Lorenzo Falco affronta l’ultimo periodo di avvicinamento alla gara. […]

Correre in gravidanza 

26 Settembre, 2019

Fare sport durante la dolce attesa: una scelta personale sempre più diffusa, raccontata su Correre di ottobre dalla diretta esperienza di donne-runner. Sono ormai molte le donne che decidono di continuare a fare sport mentre aspettano un bambino. In assenza di problemi fisici e se svolto in maniera adeguata, è dimostrato che il movimento porti […]

Il diabete del runner

26 Settembre, 2019

L’attività fisica regolare è il più potente farmaco antidiabete oggi conosciuto. È però anche indispensabile sapere come affrontare nel modo corretto il momento dell’allenamento e della gara, onde evitare pericoli.  Nel 2016 oltre 3 milioni e 200.000 persone, in Italia, risultavano essere affette da diabete: il 5,3% della popolazione, che diventa un drammatico 16,5% fra […]

Top runner: allenamenti massacranti subito dopo la gara

26 Settembre, 2019

Si chiama “Doppia seduta di qualità” e può consistere nell’effettuare due allenamenti di elevato impegno nello stesso giorno, ma anche un allenamento impegnativo subito dopo (o poco prima di) una gara “tirata”. Giorgio Rondelli analizza alcuni esempi clamorosi e spiega a cosa possono servire. Nei mezzi di allenamento per le gare di fondo e mezzofondo […]

Prevenire l’usura delle ginocchia

26 Settembre, 2019

Chi ama la corsa sa quanto può essere difficile farne a meno. Ecco perché è importante conoscere bene i mezzi per cercare di conservare al meglio queste articolazioni. Le ginocchia sono un’articolazione ad alto rischio di usura precoce in chi corre, perché quanto sopportato in semi-flessione costituisce un elemento di sovraccarico da un punto di […]

Top runner: così distanti, ma così simili a noi 

26 Settembre, 2019

Parlare delle sfide che i più bravi affrontano, entrare nel merito e nel dettaglio dei loro allenamenti e delle relative scelte nutrizionali e di materiale, si risolve il più delle volte nel ricavare informazioni utili per tutti noi, se ben declinate da una guida esperta. Mi piace questa foto di Eliud Kipchoge. Se leggerete Correre […]