Infortuni, qual è la verità?

Foto: 123RF
Di: A cura della redazione

Il tema infortuni è uno degli argomenti di discussione più comuni tra i runner di ogni livello e il motivo è semplice: capitano a (quasi) tutti. 

Per quale motivo? Il problema non è da ricercare nel running in sè, ma nei corridori.

Potersi permettere di correre

Viviamo in una società dove molti di noi si trovano a spendere più tempo seduti che in piedi, non usano più le gambe per spostarsi, non sanno o non riescono a respirare nel modo corretto e non hanno mai allenato veramente il proprio sistema aerobico o il proprio corpo e, con esso, le principali strutture coinvolte nel gesto della corsa. 

Non basta indossare un paio di scarpe da running e mettere un piede davanti all’altro, nonostante spesso si legga il contrario. 

Quel parametro da ridefinire

Quasi tutti i runner prendono come uno dei punto di riferimento base il proprio passo al chilometro, per impostare gli obiettivi e verificare i progressi. Ma chi ha detto che sia così importante? 

Che senso ha correre a un dato ritmo se poi non ci stiamo godendo l’attività e concludiamo la corsa più stressati di quando abbiamo iniziato? L’ego, quando si corre, va lasciato a casa. 

Fare vera informazione

Un altro problema alla base dei numerosi infortuni che popolano il mondo della corsa è la disinformazione. Si parla di scarpe, orologi, integratori, tecnica, allenamenti e gare, ma spesso non viene promossa una sana cultura della corsa.

La prossima volta che andate a correre non pensate a quanto veloce state andando ma provate a trasformare la corsa in piacere, in meditazione, in un momento per voi stessi. 

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio Infortuni, qual è la verità”, Daniele Vecchioni, pubblicato su Correre n. 414, aprile 2019 (in edicola a inizio mese), alle pagine 52-54.

Articoli Correlati

Se corri piano non sempre vai lontano…
Il fascino di correre sulla neve. Con le dovute precauzioni
Infortuni: dieci errori da evitare
123RF
Infortuni: quando capita tutto da una parte
Foto Giancarlo Colombo
Salute: 15 consigli utili per prevenire gli infortuni
Dieci errori da evitare: #5 il passo più lungo della gamba