American roads: corriamo in Tennessee

American roads: corriamo in Tennessee

11 Luglio, 2015

Quando si pensa all’eventualità di una forte scossa negli USA, vengono in mente la California e la faglia di San Andreas. In realtà, l’evento più grave della storia americana avvenne in Tennessee nel dicembre del 1811. Oggi l’evento è ricordato come il terremoto di New Madrid e si stima che abbia superato i 7,5 gradi della scala Richter. Ma non fatevi intimorire: la terra è ferma da più di due secoli e vale davvero la pena di scoprire di corsa un luogo celebre e unico, dalla natura incontaminata. E magari di fare una visita anche a templi della musica come Nashville e Memphis (che è come dire Elvis).

Su Correre di luglio la nostra guida alla scoperta del Tennessee è Julia Jones, che oltre a darci preziosi indicazioni su cosa fare, cosa vedere, come mangiare e come arrivare ci fornisce un dettagliato resoconto della manifestazione podistica più famosa in zona.

Tennessee (dalla parola Tana-see della tribù indiana Yuki, che significa “un luogo d’incontro”) diventò il sedicesimo stato dell’unione nel 1796. Ci sono 54 parchi statali da visitare, insieme ai parchi nazionali delle Montagne di Great Smoky e della Foresta Cherokee. Per attraversare tutto lo stato, dall’ovest di Memphis, passando per Nashville, per arrivare ai confini del lato est di Johnston City, impieghereste soltanto sette ore di macchina. Per vedere uno dei luoghi più belli e meno esplorati del Tennessee, iniziate dalla città di Chattanooga, con la sua maratona dei sette ponti, la Seven Bridges Marathon.

Chattanooga si trova sul fiume Tennessee, nel sud-est dello stato. Nel tempo sono stati costruiti sette ponti per attraversare il fiume. Di questi, cinque sono per automobili, uno per i treni e l’ultimo pedonale. Il percorso della Seven Bridges Marathon del 18 ottobre attraversa sei dei sette ponti, lasciando ovviamente il ponte Tenbridge al traffico ferroviario. Con la 42 km è prevista anche una mezza, nella quale i partecipanti attraverseranno quattro dei sette ponti. Una 5 km partirà mezz’ora dopo, per assaggiare una parte del percorso e attraversare due ponti, fino al centro città.

Articoli correlati

Milano Running Festival, il programma

02 Aprile, 2024

Il palinsesto del Milano Running Festival: tre giorni dedicati alla corsa legati alla 22ma Milano Marathon, si comincia giovedì 4 aprile. Aprirà giovedì 4 aprile il Milano Running Festival presented by Sky, la tre giorni di sport collegata alla Wizz Air Milano Marathon 2024, in programma domenica 7 aprile e organizzata da RCS Sports & Events. Il grande […]

Maratona di Milano: tutto quello che c’è da sapere

02 Aprile, 2024

Le informazioni utili su WizzAir Milano Marathon in programma domenica 7 aprile Il tempo scorre veloce verso uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: la 22^ edizione della Maratona di Milano, in calendario domenica 7 aprile 2024. Quest’anno l’evento promette di distinguersi ulteriormente, grazie alle numerose novità introdotte, al numero significativo di partecipanti e a una […]

Cosa mangiare la sera prima della maratona

Come ogni maratoneta esperto sa bene, alimentarsi in modo corretto è parte integrante dell’allenamento. E anche la sera prima della gara ha le sue regole. Scopriamole Ci siamo. Mancano poche ore al via della maratona, di una 42km particolare a cui ti sei dedicato anima e cuore nella preparazione. Il dubbio dell’ultimo momento però è cosa […]

Roma, maratona record

17 Marzo, 2024

In 15.167 tagliano il traguardo al cospetto del Colosseo: Acea Run Rome The Marathon segna il record di partecipanti. Roma maratona record con il vincitore Asbel Rutto (2:06’24”) e Ivyne Lagat (2:24’35”). Una 29^ edizione da record l’Acea Run Rome The Marathon 2024, manifestazione con oltre 40mila presenze tra maratona, staffette e stracittadina e grande […]