fbpx

WMRA Nations Cup: gli azzurri della corsa in montagna a Chiavenna

30 Ottobre, 2021
WMRA

Prima competizione per team nazionali dopo due anni di sosta: alla WMRA Nations Cup il debutto in azzurro di corsa in montagna per Valeria Straneo.

Fine ottobre all’insegna della corsa in montagna e dei grandi debutti. Dopo il gran finale della Coppa del Mondo di corsa in montagna dello scorso 10 ottobre, che ha sancito la vittoria di Henri Aymonod e il terzo posto di Alice Gaggi, Chiavenna torna al centro della scena internazionale, ospitando la WMRA Nations Cup nella giornata di domenica 31 ottobre.

Sul percorso del Val Bregaglia Trail, tra Svizzera e Italia, si sfideranno 15 squadre nazionali e oltre 300 atleti al via. Percorso ridotto e rivisitato per l’occasione, con 19 km di salite e discese.

A rendere particolarmente significativa la manifestazione, è proprio il ritorno di una sfida tra rappresentative nazionali, dopo due anni di sosta dovute alla pandemia. Un’opportunità per le nazionali di confrontarsi dopo due stagioni di Europei annullati e Mondiali annullati e spostati a spostati a febbraio in Thailandia.

Italia, Canada, Danimarca, Galles, Germania, Inghilterra, Irlanda, Kenia, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Scozia, Slovenia, Svizzera, Ungheria: queste le nazionali pronte a sfidarsi alla WMRA Nations Cup di Chiavenna, con 100 atleti selezionati dalle federazioni e 220 partecipanti alla gara open.

Novità in chiave femminile. A difendere i colori della nazionale italiana, infatti, ci sarà anche la maratoneta argento iridato ed europeo Valeria Straneo, al debutto internazionale nella corsa in montagna.

A completare il competitivo quartetto azzurro ci saranno Francesca Ghelfi, campionessa italiana in carica, Alice Gaggi e Cecilia Basso. Per la primatista italiana di maratona, una nuova vita sportiva tutta da scoprire, inaugurata a 45 anni. Mai troppo tardi!

Al maschile al via una squadra giovanissima con quattro debuttanti nella categoria Senior: Luca Merli, sesto nella tappa di Coppa del Mondo a Gagliano del Capo, Marco Filosi, Lorenzo Cagnati e Daniel Pattis, argento mondiale juniores a Premana nel 2017 e ottavo quest’anno al Trofeo Nasego, tappa di World Cup.

A contendere la vittoria agli italiani attesi alcuni tra i migliori specialisti di tutto il mondo, come il keniano Lengen Lolkurraru, il ceco Marek Chrascina (bronzo mondiale a Villa La Angostura 2019), l’ungherese Sandor Szabo (secondo nella World Cup WMRA 2021dietro a Henri Aymonod), lo sloveno Timotej Bečan, lo spagnolo Jan Margarit, l’inglese Joe Dugdale (campione europeo e mondiale Juniores 2019),l’irlandese specialista dei vertical Zak Hanna e il tedesco Abraham Filimon.

Tra le donne, da non sottovalutare la ceca Adela Stranska (quarta a Villa La Angostura 2019), la svizzera Simone Troxler (vincitrice della Jungfrau Marathon 2019), la slovena Lucjia Krkoč (bronzo iridato nel 2011 e 2013), la scozzese campionessa britannica in carica Scout Adkin e la coppia spagnola formata da Sara Alonso e Nuria Gil.

Il weekend di eventi inizierà sabato 30 ottobre alle ore 17:30 con la cerimonia di apertura in Piazza Bertacchi a Chiavenna. Domenica, oltre alla Nations Cup, in programma anche una camminata non competitiva in ricordo di Paola Perse, con partenza alle 9:30 dalle cascate dell’Acquafraggia e il cui ricavato sarà devoluto a fondazione AIRC.