IAAF Diamond League: Tsegay e Muir sotto i 4 minuti nei 1500 metri a Stoccolma

IAAF Diamond League: Tsegay e Muir sotto i 4 minuti nei 1500 metri a Stoccolma

11 Giugno, 2018

Straordinario pomeriggio a Stoccolma nel Bauhaus Galan, sesta prova della IAAF Diamond League nel leggendario Stadio Olimpico dei Giochi del 1912. Il meeting svedese ha regalato quattro primati mondiali stagionali, cinque record dello stadio premiati dagli organizzatori con un diamante e un primato della Diamond League.

Il programma del mezzofondo è stato impreziosito da un grande 1500 metri femminile dove l’etiope Meraf Tsegay ha stabilito il record del meeting con 3’57”64 trascinando sotto la barriera dei 3’59” anche la britannica Laura Muir (3’58”53 personale stagionale). Il diciottenne Selemon Barega ha ha firmato il mondiale stagionale sui 5000 metri con 13’04”05 vincendo in volata davanti a Birhanu Balew (13’04”25) e all’altro etiope Abadi Hadis (13’06”76). Ferguson Rotich ha stabilito il personale sui 1000 metri con 2’14”88 davanti a Salid Mikhou (2’16”09) e al britannico Jake Wightman (2’16”27). Buon 800 metri maschile con due australiani sotto la barriera dell’1’45”: Peter Bol (1’44”56) e Joseph Deng (1’44”61). Il diciassettenne Jakub Ingebrigtsen ha vinto i 1500 metri in 3’37”42 dopo il personale stabilito a Oslo.

Il meeting di Stoccolma passerà alla storia soprattutto per l’incredibile 8.83m ventoso (+2.1 m/s) ma anche per l’8.50m regolare dal diciannovenne cubano Juan Miguel Echevarria nel salto in lungo, sesto migliore all-time in ogni condizione di vento. Alessia Trost ha migliorato il personale stagionale all’aperto con 1.90m nella gara di salto in alto vinta dall’imbattibile Mariya Kuchina Lasitskene con la stessa misura di 2.00m della bulgara Mirela Demireva.

Dina Asher Smith si è presa la rivincita dopo il secondo posto di Oslo contro Murielle Ahouré sui 100 metri vincendo in 10”93. Ramil Gulyev è sceso ancora sotto i 20 secondi sui 200 metri con 19”92 (solo 2 centesimi più “lento” rispetto a Oslo).

Articoli correlati

Super Tecuceanu avvicina Fiasconaro

24 Maggio, 2024

Al Grifone meeting di Asti Catalin Tecuceanu porta il primato personale a tre decimi dal record italiano di Marcello Fiasconaro (1’43”7). Con 15’00”90 Federica Del Buono diventa la quarta italiana di sempre. 22,91 m di Leo Fabbri nel peso. Prosegue il magico momento di Catalin Tecuceanu che nel corso del Grifone meeting di Asti ha […]

Tricolori 10.000 metri: vincono Anna Arnaudo e Pietro Riva

13 Maggio, 2024

A Potenza, sulla pista intitolata a Donato Sabia, terzo titolo consecutivo per Pietro Riva e secondo per Anna Arnaudo, dopo quello conquistato nel 2022. Tra gli Under 23 prevalgono Greta Settino e Nicolò Bedini. I campioni italiani Juniores sono Laura Ribigini e Leonardo Mazzoni. Pietro Riva per il terzo anno consecutivo e Anna Arnaudo per […]

Boston Marathon: Trionfo di Obiri e Lemma

16 Aprile, 2024

Hellen Hobiri in 2:22’37” e Sisay Lemma in 2:06’17” hanno vinto la 128ª BAA Boston Marathon, candidandosi per un posto in squadra ai Giochi olimpici. I più veloci dei circa 300 italiani sono stati Giovanni Grano (2:19’56”) e Chiara Bondi (3:15’51”). La centovettottesima edizione della Maratona di Boston, la più antica maratona del mondo, ha […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]