fbpx

IAAF Diamond League: Tsegay e Muir sotto i 4 minuti nei 1500 metri a Stoccolma

11 Giugno, 2018

Straordinario pomeriggio a Stoccolma nel Bauhaus Galan, sesta prova della IAAF Diamond League nel leggendario Stadio Olimpico dei Giochi del 1912. Il meeting svedese ha regalato quattro primati mondiali stagionali, cinque record dello stadio premiati dagli organizzatori con un diamante e un primato della Diamond League.

Il programma del mezzofondo è stato impreziosito da un grande 1500 metri femminile dove l’etiope Meraf Tsegay ha stabilito il record del meeting con 3’57”64 trascinando sotto la barriera dei 3’59” anche la britannica Laura Muir (3’58”53 personale stagionale). Il diciottenne Selemon Barega ha ha firmato il mondiale stagionale sui 5000 metri con 13’04”05 vincendo in volata davanti a Birhanu Balew (13’04”25) e all’altro etiope Abadi Hadis (13’06”76). Ferguson Rotich ha stabilito il personale sui 1000 metri con 2’14”88 davanti a Salid Mikhou (2’16”09) e al britannico Jake Wightman (2’16”27). Buon 800 metri maschile con due australiani sotto la barriera dell’1’45”: Peter Bol (1’44”56) e Joseph Deng (1’44”61). Il diciassettenne Jakub Ingebrigtsen ha vinto i 1500 metri in 3’37”42 dopo il personale stabilito a Oslo.

Il meeting di Stoccolma passerà alla storia soprattutto per l’incredibile 8.83m ventoso (+2.1 m/s) ma anche per l’8.50m regolare dal diciannovenne cubano Juan Miguel Echevarria nel salto in lungo, sesto migliore all-time in ogni condizione di vento. Alessia Trost ha migliorato il personale stagionale all’aperto con 1.90m nella gara di salto in alto vinta dall’imbattibile Mariya Kuchina Lasitskene con la stessa misura di 2.00m della bulgara Mirela Demireva.

Dina Asher Smith si è presa la rivincita dopo il secondo posto di Oslo contro Murielle Ahouré sui 100 metri vincendo in 10”93. Ramil Gulyev è sceso ancora sotto i 20 secondi sui 200 metri con 19”92 (solo 2 centesimi più “lento” rispetto a Oslo).

Articoli correlati

Castelbuono: vince Lokumet, terzo Neka Crippa

27 Luglio, 2021

La corsa più antica d’Europa (95 edizioni) è tornata dopo aver saltato il 2020 per pandemia. Neka Crippa, terzo, è il primo degli italiani. La 95ª edizione del “Giro podistico di Castelbuono”, la gara di corsa su strada più antica d’Europa, ha portato alla ribalta il keniano Mark Lokumet, classe 1999, p.b. di 13’01” nei […]

Andrea Macchi vince il Gran Trail di Courmayeur

10 Luglio, 2021

Terzo successo per il portacolori del team Eolo/Kratos, dopo i trionfi nel 2017 e 2019. Un’edizione purtroppo caratterizzata anche dalla morte di un concorrente subito dopo il via. Inutili i rapidi soccorsi. Il Gran Trail Courmayeur (100 km con 7.900 m di dislivello totale) ha di nuovo incoronato Andrea Macchi, capace di chiudere in 14:42’ […]

Kejelcha settimo di sempre sui 3000m a Oslo nella notte del record di Warholm

02 Luglio, 2021

Il tempio del Bislett Stadium di Oslo non ha tradito neanche quest’anno regalando una grande notte di mezzofondo.  Il vice campione mondiale dei 10000 metri Yomif Kejelcha ha vinto un fantastico 3000 metri fermando il cronometro in 7’26”25, nuovo record della Diamond League e settima migliore prestazione di sempre. L’etiope ha battuto di quasi quattro […]

Dominio etiope alla Moonlight Half Marathon

27 Giugno, 2021

Sfida tutta africana alla 10^ Jesolo BMW Moonlight Half Marathon: vince Taye Girma, in campo femminile trionfa Meseret Ayele. Nella Jesolo BMW 10K vittorie di Arianna Lutteri e Omar Zampis. Successo di partecipazione anche per la 1^ Alì Family Run. L’etiope Taye Girma vince in volata la 10^ Jesolo BMW Moonlight Half Marathon in 1h04’11, davanti […]