fbpx

Sila3Vette: la sfida sulle nevi più a sud d’Europa

05 Febbraio, 2020

Pochi giorni al via della Sila3Vette, un evento multisport nel cuore del parco nazionale della Sila (Camigliatello Silano, CS) dedicato a podisti, ciclisti, sciatori e appassionati della corsa con i cani, in programma dal 7 al 9 febbraio.

Sila3Vette, come anticipava il nostro esperto Leonardo Soresi su Correre di gennaio, è la sfida delle nevi più a sud d’Europa e permette di acquisire punti per l’accesso alla Rovaniemi 150 e all’Iditasport Alaska.

La novità 2020 è l’inserimento della distanza sui 120 km, da concludere entro il tempo massimo di 30 ore.

A rendere ancora più probante l’avventura per gli sportivi iscritti sarà il brusco calo di temperature previsto per il fine settimana, con l’alta probabilità di trovare le cime innevate.

Oltre alla novità della gara lunga (120 km), confermate le prove da 80 km e 40 km (43 Plus, valido per il Campionato italiano winter trail della Iuta) e il percorso turistico di 12 km.

Le tre distanze competitive prenderanno il via alle 18:30 del 7 febbraio, mentre la prova di 12 km sabato 8 alle 11:00.

A farci vivere in presa diretta la manifestazione ci sarà il nostro inviato Giorgio Garello, escursionista e alpinista esperto.

La Winter Challenge Sila3Vette, giunta quest’anno alla quarta edizione, è organizzata da Giuseppe Guzzo e Mara Carchidi, dell’associazione Tmd360 Sport e punta alla valorizzazione del territorio a livello internazionale, abbinando le bellezze dell’altopiano silano all’emozione della sfida sportiva, resa ardua dalla presenza di forti dislivelli e salite mozzafiato.

Leggi anche: Dossier: correre a molti gradi sotto zero

Articoli correlati

Nadir Maguet, nuovo record al Gran Paradiso

14 Luglio, 2020

Partito insieme a Daniel Antonioli, Nadir Maguet ha migliorato la prestazione di Ettore Champrétavy che resisteva dal 1995 Gran Paradiso, una sfida per due: Nadir Maguet e Daniel Antonioli, alpini in forza al Centro Sportivo Esercito hanno attaccato lo storico primato di Ettore Champrétavy al Gran Paradiso. A spuntarla in 2h02’32” (1h29 in vetta), con […]