fbpx

IAAF Diamond League: Houlihan supera Muir in un grande 1500m a Losanna

06 Luglio, 2018

Due record del meeting e due migliori prestazioni mondiali dell’anno hanno caratterizzato l’edizione 2018 di Athletissima allo Stade Olympique de la Pontaise a Losanna, ottava tappa della IAAF Diamond League.

Shelby Houlihan ha confermato il suo eccellente momento di forma vincendo i 1500 metri con il record del meeting di 3’57”34. La venticinquenne statunitense ha battuto allo sprint negli ultimi 200 metri Laura Muir (3’58”18). Sifan Hassan si è classificata terza in 3’58”39 precedendo Rababe Arafi (record marocchino con 3’59”15) e Caster Semenya (sesta con 4’00”44).

Birhanu Balew ha vinto i 5000 metri stabilendo la migliore prestazione mondiale dell’anno con 13’01”09 precedendo Selemon Barega (13’02”67) e Adabi Hadis (13’03”62).

La due volte campionessa mondiale indoor Francine Nyonsaba ha vinto per il terzo anno consecutivo gli 800 metri femminili a Losanna in 1’57”80 precedendo la statunitense Ajée Wilson (1’58”20) e Habitam Alemu (1’58”38).

La notte di Athletissima è stata illuminata dalla migliore prestazione mondiale dell’anno eguagliata da Noah Lyles, che ha vinto i 200 metri in 19”69 precedendo il campione NCAA dei 400 metri Michael Norman (19”88). Sergey Shubenkov si è ripetuto sotto i 13 secondi sui 110 ostacoli con 12”95 pochi giorni dopo aver sfiorato il record europeo al Memorial Istvan Gyulai a Sekesfervahr con 12”92. Abderrahaman Samba ha vinto la sesta gara stagionale di Diamond League sui 400 ostacoli con 47”42 precedendo Karsten Warholm (47”94). Marie Josée Ta Lou ha vinto la terza gara stagionale della Diamond League sui 100 metri in 10”90 precedendo Elaine Thompson (10”99) e Jenna Prandini (11”00). Mujinga Kambundji ha realizzato il record svizzero con 11”03 e ha contribuito al primato nazionale con 42”29 nella staffetta 4×100, nella gara dove il quartetto azzurro formato da Jessica Paoletta, Gloria Hooper, Irene Siragusa e Audrey Alloh si è classificato quinto in 43”82. Selwa Eid Naser ha vinto il quinto 400 metri femminile in Diamond League con 49”77. Shamier Little ha vinto i 400 ostacoli femminili per 5 centesimi di secondo su Janieve Russell in 53”41.

Gianmarco Tamberi ha superato 2.25m prima di sbagliare tre prove a 2.29m nella gara di salto in alto dominata da Danil Lysenko con 2.37m.

Articoli correlati

Larissa è tornata

23 Gennaio, 2022

Larissa Iapichino è tornata alle gare vincendo la gara del Pala Indoor di Ancona con 6.59m sulla pedana magica che le regalò il primato mondiale under 20 indoor con 6.91m in occasione dei Campionati Italiani Indoor assoluti. La fiorentina non gareggiava dall’infortunio alla caviglia destra subito in occasione degli Assoluti outdoor di Rovereto dove vinse […]

Jeruto e Ebenyo vincono la 10 km di Valencia

10 Gennaio, 2022

Norah Jeruto e Daniel Simiu Ebenyo hanno vinto la 10 km Ibercaja di Valencia in una giornata ventosa.  Jeruto si è imposta nella gara femminile in 30’35” battendo di tre secondi la campionessa europea di corsa campestre Karoline Bjerkeli Grovdal. La vincitrice dei 3000 siepi dell’ultima edizione della finale della Diamond League si è imposta […]

Doppio successo etiope di Addisu e Seyaum al Campaccio

07 Gennaio, 2022

Doppietta etiope al 65° Campaccio Cross Country. Tra gli uomini si impone Yihune Addisu, mentre al femminile trionfa Dawit Seyaum. Sesto posto gli azzurri per Eyob Faniel e Nadia Battocletti tra le donne. Yihune Addisu e Dawit Seyaum hanno firmato la doppietta etiope alla sessantacinquesima edizione del Campaccio di San Giorgio su Legnano nel giorno dei festeggiamenti per i 100 […]

Zoghlami e Lukan vincono il Milano Cross Challenge by Eset

19 Dicembre, 2021

Una giornata fredda ma soleggiata ha incorniciato la prima edizione del Milano Cross Challenge by Eset di coach Giorgio Rondelli Un ritorno alla grande per il cross, disciplina che mancava da troppo tempo a Milano. Un’ultima edizione si era disputata alle pendici del Monte Stella nel lontano 1994 che a sua volta aveva preceduto i […]