Correre Gennaio 2019

Correre Gennaio 2019abbonati-subito

Speciale ultra – Distanze sempre più lunghe: questa la tendenza nelle gare di trail degli ultimi anni. Fra strategie di marketing e spinte motivazionali, il punto di Pietro Trabucchi.

Speciale ultra – Una spinta verso l’estremo: le riflessioni dell’ex ultrarunner Andrea Accorsi sulla scelta di cimentarsi in prove sempre più impegnative.

Speciale ultra – 217 km quasi tutti in salita, con temperature che sfiorano i 55°: a tu per tu con la Badwater, l’ultramarathon californiana che parte da 85 m sotto il livello del mare e termina a 2.530 m di quota. (Daniele Menarini)

Personaggi – Dalle vittorie agli Europei Juniores al debutto fuori programma alla maratona di New York; dai sogni olimpici sulla 42,195 km al ritorno alle gare per una squadra bolognese. Saverio Fattori intervista l’ucraino Vasyl Matviyhuk.

Allenamento – Come distribuire lo sforzo durante una gara? Analizziamo gli errori più comuni commessi dagli amatori. (Orlando Pizzolato)

Maratona di Valencia – Nella velocissima maratona spagnola, il ritorno alle gare della primatista italiana Valeria Straneo, che con 2:30’26” chiude la prima maratona dopo le Olimpiadi di Rio 2016. (a cura della redazione)

Correre al femminile – Un percorso di crescita individuale ancora prima che sportiva: i racconti di Erika, Edith e Cinzia, le tre runner coinvolte nel progetto guidato da Julia Jones e Maria Comotti che alla Maratona di Ravenna si è concluso con soddisfazione.

Principianti – Cento principesse e una maratona: il progetto della blogger Carlotta Montanera (runningcharlotte.org), che ha portato una staffetta formata da un centinaio abbondante di debuttanti torinesi ad alternarsi in staffetta (5 km a testa) per sostenere la prova di Monja Trevisiol sulla distanza completa della maratona di Torino. (a cura della redazione)

Principianti – Tre storie dalla maratona di Bilbao dedicate a chi ha iniziato (o sta ancora pensando di iniziare) a correre. (Giuseppe Tamburino) NEL SOMMARIO