fbpx

Per un 2019 tutto da… correre

25 Dicembre, 2018
Foto: Arch. Leo

 

L’immagine che apre la newsletter dedicata ai contenuti di Correre di gennaio coglie due corridori alle prese con un ambiente dall’orizzonte sterminato, dove già i colori e le montagne disegnano la difficoltà della corsa. Chi legge il primo numero del 2019 della nostra rivista ritrova quell’immagine nel servizio dedicato alla Badwater, considerata la più dura delle “ultra” su strada e qui raccontata da uno dei tre finisher del 2018, Simone Leo. Simone ha quarant’anni. Quando ne aveva 29 pesava 97 chili, poi ha cominciato a correre. Piano piano, progressivamente, senza fretta, è passato dalla prima mezz’ora di allenamento alla prima corsa su strada, poi alla mezza maratona e quindi alla maratona ed ha finito per innamorarsi delle distanze sempre più lunghe. Quello che ci ha convinto a metterlo sotto gli occhi dei lettori di Correre è il fatto che Simone abbia portato a termine la Badwater senza rinunciare alla sua normalità. 

In questi anni la corsa sta facendo anche questo: sta allargando i confini della normalità, sdoganando distanze che solo vent’anni fa parevano ai più inaffrontabili, come la maratona, ad esempio, che sta diventando sempre più normale senza per questo perdere il proprio valore simbolico.

In questo primo numero del 2019 abbiamo dedicato il servizio di apertura alla tendenza del mondo ultra (sia su strada sia nel trail running) a proporre gare sempre più lunghe e abbiamo chiesto a due esperti come Pietro Trabucchi e Andrea Accorsi di aiutarci a capire quanto in questo ci sia di positivo o invece di preoccupante.

Poi, però, se rileggo tutto il numero che ci porta dentro al 2019, mi accorgo che è proprio la rivista Correre a diventare a sua volta un runner che si spinge verso distanze sempre più lunghe: quelle che collegano le opposte esperienze che raccontiamo e gli argomenti che tocchiamo per soddisfare interessi differenti.

Ormai anche il mondo della corsa lo possiamo paragonare a un regno immenso, il cui territorio diventa ogni anno più ampio, fino a farci dubitare di poterne un giorno raggiungere i confini. 

Ma c’è anche qui una massa che preme a quei confini, sempre più persone che cercano di migrare dalla propria condizione di insoddisfazione chiedendo di venire a vivere qui da noi corridori, perché pensano di poter qui trovare risposta al proprio bisogno non solo di benessere, ma di un’altra possibile idea di sé stessi. 

Cercare di fornire risposte a tutti in tanta diversità di richieste è e continua a essere la nostra corsa sempre più lunga, anche in questo 2019 che con queste pagine andiamo a cominciare.

Correre Gennaio 2019

Speciale ultra – Distanze sempre più lunghe: questa la tendenza nelle gare di trail degli ultimi anni. Fra strategie di marketing e spinte motivazionali, il punto di Pietro Trabucchi. Speciale ultra – Una spinta verso l’estremo: le riflessioni dell’ex ultrarunner Andrea Accorsi sulla scelta di cimentarsi in prove sempre più impegnative. Speciale ultra – 217 […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Rondelli: nelle gare di fondo qualcosa è cambiato

26 Dicembre, 2018

Non solo Keitany e Kipchoge: sta andando in archivio un 2018 con undici donne sotto il muro delle 2:20’ e dodici uomini sotto le 2:05’ in maratona. Risultati riconducibili anche a un metodo di allenamento profondamente innovato, che abbandona i tantissimi chilometri per privilegiare una maggior velocità di ripetute con più recupero attivo, oltre che […]

Scarpe&Sport: le novità 2019 in allegato a Correre di gennaio

25 Dicembre, 2018

I runner trovano 464 nuovi modelli di scarpe da conoscere e valutare, suddivisi in 289 calzature per la corsa su strada e 175 per il trail running, ma anche gli appassionati di cammino, trend in costante crescita, hanno a disposizione 26 idee per una scarpa, ed è facile che siano interessati anche alle 92 proposte […]

Donne che cominciano a correre: il progetto “Cento principesse, una maratona”

25 Dicembre, 2018

100 Principesse di Torino è il nome del progetto ideato e realizzato da Carlotta Montanera (Running Charlotte), che i lettori di Correre hanno incontrato sul numero di settembre, nella prima puntata del viaggio nel mondo dei running blogger curato da Marco Raffaelli. Il target «Nella ricerca dei destinatari della mia iniziativa di promozione del running […]

Tutti i rischi dello zucchero

25 Dicembre, 2018

  Il controllo del consumo di zucchero è un argomento di grande attualità. Sono attive raccolte di firme per introdurre una tassazione sullo zucchero aggiunto agli alimenti, ma sembra evidente che le aziende che ne fanno il primo ingrediente dei loro prodotti si opporranno con tutte le armi a loro disposizione, incluso il ricatto pubblicitario. […]

Trail running: tempo di programmare

25 Dicembre, 2018

Dobbiamo ancora cominciare a gareggiare, ma già sappiamo che sarà un anno particolare, questo 2019, per quanto riguarda le località di svolgimento di molte gare di trail running, i cui sentieri sono stati danneggiati e talvolta addirittura cancellati dal maltempo degli ultimi mesi. Crocette sul calendario Lo scopo di questo articolo di Fulvio Massa (Correre […]

Speciale ultra

25 Dicembre, 2018

Esiste da alcuni anni una tendenza ad allungare costantemente i percorsi delle competizioni, su strada come in natura: si tratta di un fatto positivo o di un fenomeno dai risvolti negativi? Sentirsi finisher Uscire dalla propria area di comfort per mettersi alla prova ed esplorare i propri limiti è sicuramente una delle spinte più forti […]