fbpx

Primati del mondo di Cheptegei e Gidey nella notte dei record di Valencia

Joshua Cheptegei (Foto: Giancarlo Colombo)
Di: Diego Sampaolo
A Valencia Joshua Cheptegei fa meglio di Bekele e stabilisce il nuovo record del mondo dei 10.000 in 26’11’. Tra le donne Letesenbet Gidey abbatte il primato dei 5000m che era di Tirunesh Dibaba.

L’ugandese Joshua Cheptegei e l’etiope Letesenbet Gidey hanno stabilito due fantastici primati del mondo rispettivamente sui 10000 metri maschili e sui 5000 metri in una grande serata di mezzofondo chiamata NN Valencia World Running Day. 

Gidey (medaglia d’argento sui 10000 metri ai Mondiali di Doha) ha fermato il cronometro in 14’06”62 togliendo cinque secondi al precedente primato del mondo dei 5000 metri femminili detenuto dalla connazionale Tirunesh Dibaba, che corse la distanza in 14’11”15 al Bislett Stadium di Oslo nel 2008. 

La forte mezzofondista spagnola Ester Guerrero ha fatto da pacemaker a Gidey passando in 2’51”10 nei primi 1000 metri. La primatista mondiale dei 3000 siepi Beatrice Chepkoech ha guidato Gidey fino al 3km transitando ai 2000 metri 5’42”73 e ai 3000 metri in 8’31”85 con sette secondi di vantaggio sulla tabella di marcia sul record del mondo di Tirunesh Dibaba. 

Gidey ha corso da sola contro il cronometro negli ultimi due chilometri facendo registrare un passaggio di 11’19”17 prima di fermare il cronometro in 14’06”62. Gidey ha percorso l’ultimo chilometro in 2’48”5. 

Letensebet Gidey: “E’ un sogno che inseguo da tanto tempo. E’ stato un grande risultato. Mi è piaciuto molto correre a Valencia. Il primato significa molto per l’Etiopia e sono contenta di succedere alla mia connazionale Dibaba nell’albo d’oro dei primati”. 

Cheptegei ha corso i 10000 metri in un fantastico 26’11”00 migliorando il precedente record detenuto da Kenenisa Bekele, che corse in 26’17”53 a Bruxelles nel 2005. A metà Agosto l’ugandese aveva già stabilito il record mondiale dei 5000 metri con 12’35”36 a Montecarlo cancellando un altro storico primato di Bekele. 

Il ritmo è stato lanciato dal primo pacemaker Matthew Ramsden, che ha percorso i primi 3000 metri in 7’52”79. Nicolas Kimeli (secondo alle spalle di Cheptegei nella gara dei record dei 5000 metri di Montecarlo) ha guidato Cheptegei fino ai 5000 metri in 13’07”73. Cheptegei ha corso da solo contro il cronometro nella seconda metà gara in perfetta tabella di marcia per battere il record di Bekele ed è transitato in 10’59”48 agli 8000 metri. Con un ultimo giro in 60 secondi Cheptegei ha fermato il cronometro in 26’11”00 diventando l’ottavo atleta della storia a detenere contemporaneamente i primati dei 5000 e dei 10000 metri.   

Prima di Cheptegei soltanto sette autentiche leggende come Paavo Nurmi (1924), Emil Zatopek (1954), Ron Clarke (1965), Lasse Viren (1972), Henry Rono (1978), Haile Gebrselassie (1995 e 1998) e Kenenisa Bekele (2004) stabilirono i record del mondo sui 5000 e sui 10000 metri nello stesso anno. 

Joshua Cheptegei: “Ho realizzato il mio sogno nella notte dei record di Valencia. L’impresa rappresenta molto per me. Sono contento di aver scritto la storia del mezzofondo. Questo record è solo l’inizio di quello che voglio raggiungere negli anni a venire per diventare il più grande mezzofondista di sempre. Stiamo vivendo un momento difficile a causa del covid, ma questa serata ci restituisce gioia e speranza per il futuro. Sono sicuro che torneremo alla normalità seguendo tutte le precauzioni”, ha affermato Cheptegei.

Articoli Correlati

Galen Rupp
Rupp vince la mezza maratona dell’Oregon in 1h00’23”
Nadia Battocletti
Modena: Palmisano migliora il primato italiano sui 10 km di marcia, Battocletti doppio titolo italiano assoluto e U23 sui 5000
Sifan Hassan cancella il primato europeo dei 10.000 metri di Paula Radcliffe
Pista atletica
I migliori risultati dei Campionati Italiani cadetti di Forlì
Hellen Obiri cross di Elgoibar
Vittorie di Obiri, Cheruiyot e Chepkoech al meeting di Nairobi
Valeria Straneo
Straneo e Zoghlami campioni italiani dei 10000 metri