fbpx
Maratona di Roma

Maratona di Roma: pubblicato il bando per l’organizzazione delle edizioni 2019-2022

Maratona di Roma (Foto: Giancarlo Colombo)
Di: La redazione

Il bando del comune di Roma per l’organizzazione della maratona dal 2019 al 2022 è stato pubblicato nella mattina di lunedì 26 marzo sul sito dell’Amministrazione capitolina, con lo scopo della “ricerca del soggetto organizzatore della manifestazione podistica Maratona Internazionale di Roma – Roma Capitale City Marathon“.

L’affidamento, è precisato nel testo, avverrà “mediante procedura aperta, con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità-prezzo”.

Le domande, complete di tutta l’ampia documentazione richiesta, dovranno pervenire entro le ore 12 del 25 maggio prossimo al Dipartimento sport e politiche giovanili del Comune di Roma.

Durata

“Il programma dovrà essere realizzato per il quadriennio 2019-2022 con la possibilità di un’estensione temporale al biennio successivo. Per l’edizione 2019, la manifestazione dovrà essere svolta nel “periodo marzo-aprile”, mentre per gli anni successivo la data verrà fissata dal Comune di Roma con gli organizzatori e la Fidal.

Il patto di integrità

Come in tutte le gare d’appalto indette dal comune di Roma, anche nel bando per l’organizzazione della maratona è previsto per i candidati l’obbligo di sottoscrivere il cosiddetto “patto d’integrità”, che trova fondamento giuridico nel nuovo Codice dei contratti pubblici (Decreto Legislativo 50/2016) e impegna le parti a evitare tutti i comportamenti che possano favorire l’infiltrazione mafiosa o rappresentare motivo di corruzione.

Costi e ricavi

Nel bando, il valore della concessione è stimato in 12.847.500 euro.

Per la presentazione della candidatura è prevista anche una “garanzia provvisoria” di 5.400 euro.

Nel piano economico di gestione, al capitolo “voci di uscita” si chiede che vengano specificati: costo atleti, personale e collaboratori, allestimento e produzione, comunicazione e promozione, eventi collaterali. Nel capitolo “voci di entrata” è richiesto invece di indicare le cifre dei proventi da sponsorizzazioni e iscrizioni.

Base di gara

Ogni candidatura dovrà comprendere l’offerta economica per ottenere la concessione del “servizio organizzazione della maratona di Roma” “sull’importo posto a base di gara di 270.000 euro.

Obiettivi per il futuro

Per il biennio successivo (2023-2024), l’autorizzazione sarà prorogata se saranno stati raggiunti obiettivi come: qualifica Iaaf Gold Label, raggiungimento del totale finisher indicato nel progetto di candidatura (con una tolleranza del 15% in meno) in almeno tre edizioni del quadriennio 2019-2022, miglioramento del record “su territorio nazionale” in almeno una edizione, sia per gli uomini, sia per le donne, rispetto delle norme di legge e dei regolamenti Fidal.

 

Articoli Correlati

Maratona di Roma, Piazza Venezia
Maratona di Roma: Infront vince il bando, ritorna Castrucci
Maratona di Roma: ProAction sponsor della 25ª edizione
Fidal: Antonio La Torre nuovo direttore tecnico, Stefano Baldini non rientra
Alfio Giomi, Enrico Castrucci, Virginia Raggi
Bando maratona di Roma – La sindaca Raggi: in caso di ritardo, organizzerà la Fidal 
Stefano Baldini lascia la Fidal
Maratona di Roma
Bando maratona di Roma – aperte le buste: cinque concorrenti, quattro giudicati idonei