Ghirmay Ghebrselassie favorito alla Maratona di Roma

Ghirmay Ghebrselassie favorito alla Maratona di Roma

17 Settembre, 2021
Foto: Giancarlo Colombo
Riflettori puntati sull’eritreo Ghebrselassie e su Tinbit Weldegebriel, fra le donne. Giorgio Calcaterra al via con il pettorale numero 1.

L’eritreo Ghirmay Ghebreslassie guida il cast dei top-runners dell’Acea Run Rome the Marathon. L’Alba Race Special Edition partirà alle 6.45 di Domenica 19 settembre. 

Ghebrselassie ha vinto il titolo mondiale a Pechino nel 2015 e la Maratona di New York e si è classificato al quarto posto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Lo scorso aprile Ghebreslassie si è piazzato al decimo posto in 2h07’11” alla Maratona di Ampugnano all’Aeroporto di Siena. 

I principali avversari dell’eritreo sono l’etiope Berga Bekele, terzo classificato alla Maratona di Siviglia in 2h06’41” nel 2019 e due volte alla Firenze Marathon (primo nel 2011 e secondo nel 2012), il keniano Kipsaat, quarto classificato alla Maratona di Roma nel 2017 in 2h09’17”, l’etiope Werkuneh Aboye (quinto nella stessa edizione della maratona capitolina nel 2019 in 2h09’25”) e il keniano Emmanuel Naibei (personale di 2h08’27”). 

Giorgio Calcaterra correrà con il pettorale numero 1. Il popolare maratoneta romano festeggierà la duecentocinquantesima maratona della sua carriera. Michele Palamini sarà al via della Maratona di Roma nel giorno del suo trentesimo compleanno. 

Il cast della gara femminile

Tinbit Weldegebriel guida il cast della gara femminile con il personale di 2h23’37” realizzato alla Maratona di Valencia nel 2018. La principale avversaria dell’etiope è la keniana Winfridah Moseti, nona alla Maratona di Milano in 2h27’44” lo scorso 16 Maggio. 

“Non è stato facile mettere in piedi un cast di così alto livello in questo momento. Da soli 40 giorni sono terminate le Olimpiadi. Nei prossimi 50 giorni ci sono tutte le sei Majors e altre decine di Maratone nel mondo. Ghebrselassie ha dichiarato di voler battere il primato della gara che appartiene da Benjamin Kolum con 2h07’18” dal 2007. Ha chiesto un passaggio della lepre intorno a 1h03”, ha affermato l’ex ottocentista Andrea Giocondi, responsabile tecnico dei top runners della Maratona di Roma.

Articoli correlati

La sfida di Roma: numero chiuso a 30.000

19 Luglio, 2024

Per la prima volta in una maratona italiana è stato fissato un numero chiuso a 30.000 iscritti. A pari periodo (luglio 2023-luglio 2024) il numero delle iscrizioni è già raddoppiato per la 30esima edizione del 16 marzo 2025, anno giubilare. Raddoppiano le giornate di sport: Fun Run 5km anticipata al sabato mattina 15 marzo L’obiettivo […]

Lucio Gigliotti compie 90 anni: auguri “Proffe”

09 Luglio, 2024

Luciano “Lucio” Gigliotti è nato ad Aurisina (TS), il 9 luglio 1934. Anche Correre festeggia i 90 anni dell’allenatore che in maratona ha costruito le carriere di Gelindo Bordin, Stefano Baldini e Maria Guida. Ecco una sintesi della lunga intervista pubblicata nel numero di luglio. Il 9 luglio sono 90 anni. Superfluo ribadire che non […]

Il recupero post maratona

Una delle problematiche tecniche che non possono avere una risposta univoca riguarda il periodo di recupero post maratona, perché il tempo necessario di recupero può dipendere da molti fattori.  Quando si parla di recupero post maratona, la prima cosa da valutare sono le condizioni fisiche di chi ha disputato la maratona: c’è chi arriva al […]

Crippa: “A Parigi tutto può succedere”

27 Maggio, 2024

Yeman Crippa ai microfoni della CorrereTV racconta il suo avvicinamento a Europei e Olimpiadi. Ma non solo… Tra poco gli Europei di Roma, prima tappa e subito dopo testa alle Olimpiadi di Parigi.Prosegue il percorso di avvicinamento di Yeman Crippa verso gli obiettivi di questa stagione ricca di appuntamenti importanti.L’azzurro ha da poco testato il […]