fbpx

Freddo senza paura con Correre di novembre

Non saranno certo la pioggia e le temperature in picchiata a fermare i nostri allenamenti, vero? Tempo di ripartire con la preparazione invernale, tempo di affidarvi ai consigli di Correre di novembre.

Training – Personalizzare l’allenamento – Se da un lato è vero che gli allenamenti più importanti sono quelli che determinano alterazioni fisiologiche, è vero anche che ognuno di noi reagisce in modo diverso. Impariamo ad ascoltarci e a prendere confidenza con la fatica, per evitare di andare oltre una certa soglia di sicurezza. (Orlando Pizzolato)

Personaggio – Vi presentiamo Andrea Macchi, da illustre sconosciuto a promessa della corsa in natura nazionale. Tratto distintivo? Quando all’Ultra Trail du Mont Blanc ha tagliato il traguardo da primo italiano, lo ha fatto sventolando… il gatto Merlino, suo inseparabile portafortuna! (Leonardo Soresi)

Trail – I lavori alternativi per un trailer da centro gruppo: 3 settimane di allenamenti con un volume di chilometri paragonabile a quello di un runner da strada di medio livello, fatta eccezione per l’altimetria. (Luca Revelli)

Ultratrail – I consigli fondamentali elaborati da Fulvio Massa per quegli atleti che desiderino passare dalla corsa su strada alla corsa in natura.

Tapis roulant – Nelle palestre e nei laboratori di fisiologia la corsa sul treadmill costituisce un’alternativa agli allenamenti all’aperto e un’occasione per valutazioni oggettive con parametri sempre uguali. Scopriamo come testare la nostra condizione grazie ad alcune semplici sedute indoor. (Huber Rossi)

Principianti – Tre tabelle di allenamenti riservati ai neofiti del running che provengono da altri sport. Attenzione, l’approccio deve essere differenziato a seconda che si parta da discipline d’acqua o di combattimento, da specialità in cui già si correva oppure no. (a cura della redazione)

Master – Lo sapevate che tra le prime 150 posizioni della graduatoria mondiale stagionale di maratona, l’8% ha superato i 35 anni? Entriamo nel mondo degli highlander della corsa, come i nostri Danilo Goffi, Valeria Straneo e Ruggero Pertile. (Giorgio Rondelli)

Preparazione invernale – Torna il momento chiave della programmazione settimanale e mensile, da tarare in base alle caratteristiche tecniche individuali e alle distanze gara prescelte. (Giorgio Rondelli)

Correre al femminile – Missione compiuta, la prima, per Mirta Capovilla, la runner principiante che abbiamo iniziato a seguire su Correre di ottobre e che ha concluso positivamente la sua prima gara. (Maria Comotti)

La pioniera – Secondo appuntamento con la storia di Kathrine Switzer, la runner statunitense che aprì a tutte le altre donne la via della maratona. (Julia Jones)

Maratona – Obiettivo fissato sui canonici 42,195 km. Ripassiamo insieme cosa ci serve allenare, come e quanto. Perché redigere un programma di allenamento, in fondo, è un po’ come partire per lungo un viaggio. (A cura della redazione)

Alimentazione – La piena efficienza della nostra fertilità e delle nostre prestazioni sessuali è una conseguenza diretta della nostra alimentazione. Prima di ricorrere a qualsiasi medicinale, ragioniamo sul nostro stile di vita e sulle nostre abitudini alimentari. (Lydia Bottino)

Alimentazione – Reparto dolci, qui spesso si incrinano anche le volontà più ferree, mettendo a rischio un piano alimentare bilanciato. Impariamo come selezionare i cibi da mettere nel carrello. (Antonella Carini)

Medicina – Grassi nocivi: quali sono e come combatterli. Qualche dritta sui distinguo da fare, in attesa che, entro il 2018, quelli insaturi vengano banditi dai cibi industriali. (Paola Bruzzone)

Psicologia – Carico allostatico: un mix di tutti gli stress cognitivi, emozionali e fisiologici subiti dal nostro organismo nel corso del tempo. E che alla fine ci presenta il conto. (Pietro Trabucchi)

Biomeccanica – Il caso di Diego Marani, promettente velocista in forza alle Fiamme Gialle, la cui carriera rischiava di essere interrotta da frequenti infortuni al muscolo bicipite femorale. (Nathalie Biasiolo)

ABC – Secondo appuntamento con l’alfabeto semiserio per descrivere tipologie e abitudini del runner moderno. (Maria Comotti)

Intervista – Parola ad Adriano Zito, organizzatore della 100 km del Sahara, alle prese con una nuova avventura in Argentina. (Daniele Menarini)

American roads – Julia Jones ci porta alla scoperta del Maryland, lo stato americano che per primo fu attraversato dalla ferrovia, oggi riconvertita nella pista ciclabile e pedonale considerata la più bella di tutta la nazione.

Ecomaretona – Il bilancio, i ricordi e le emozioni della corsa a tappe gratuita che, ormai da 5 edizioni, saluta le coste della nostra penisola.

Giovani leoni – Allenamenti condivisi all’insegna della professionalità: vi presentiamo il Padova Run Project, il training camp gestito da Alessandro Briana che ha festeggiato il recupero dei giovani siepisti Andrea Sanguinetti e Francois Marzetta. (Francesca Grana)

Run 5.30 – 5 mesi, 14 albe e 30.200 partecipanti. Ripercorriamo insieme l’edizione 2015 del tour podistico che ha colorato di rosa le mattinate italiane.

Tuttocorsa – Maratona (Maratona del Mugello, Maratona Alzheimer, Maratona delle città del vino, Turin Marathon), mezza maratona (Maratonina di Castel Rozzone, Run Tune Up, Mezza di Monza, Maratonina internazionale città di Udine, Mezza maratona del VCO, Maratonina del Parco del Delta del Po, Maratonina il Campanone, Bibione Is Surprising Run), corsa su strada (Run 5.30, Legnano Night Run, Cariparma Running, Giro podistico di Pordenone,), corsa in natura (Sellaronda Trail Running, Salomon City Trail, Adamello Ultra Trail, Edenred Ekirun, Castle Mountain Running, Ecomaratona di Monte Sole).

Voci dalla corsa – Giro d’Italia (a cura di Chira Colli Vignarelli), Atletica in Lombardia, La Capitale (Marco Raffaelli), Cont(r)atto con la natura (Saverio Fattori), Lettere.

Anteprime – RomaOstia, Maratonina Riviera dei Dogi, Maratona internazionale Ravenna Città d’Arte, Vialatteatrail, Belluno-Feltre Run, Ciaspolada (a cura di Cristina Aramini)