Nike Vaporfly

Ecco la Nike Vaporfly 4% Flyknit, la scarpa preferita da Eliud Kipchoge

Foto: Nike
Di: A cura della redazione

 

“Perfetta…veramente perfetta”. Con queste parole Eliud Kipchoge ha definito la Nike Vaporfly 4% Flyknit, che è stata presentata allo store Nike Milano di Corso Vittorio Emanuele, venerdì 5 aprile, alla presenza degli atleti Nike Sara Dossena, Ekiru Titus, Najla Aqdeir e Viviana Kiplagat, vincitrice dell’edizione 2018 della Milano Marathon.

Un minuto da Kipchoge 

Dal 5 all’8 Aprile, Nike invita a provare la Vaporfly 4% Flyknit allo store Nike Milano con una experience ispirata proprio a Eliud Kipchoge: la sfida sarà quella di raggiungere e mantenere la sua velocità di 21 km/h correndo per un minuto di tempo su un treadmill.

Creata per il “Breaking2”

Il legame tra questa innovativa calzatura e il primatista mondiale della maratona è cominciato proprio non lontano da Milano: la prima versione della Nike Vaporfly, infatti, fu creata ad hoc in occasione del “Breaking2” del 6 maggio 2017, quando nell’autodromo di Monza tre runner (oltre a Kipchoge c’erano Lelisa Desisa e Zersenay Tadese) tentarono di abbattere il muro delle due ore sulla distanza della maratona e lo stesso Kipchoge corse i 42,195 km più veloci della storia in 2:00’25”. 

Un ritorno di energia fino all’85%

Nike Vaporfly 4% Flyknit presenta la schiuma Nike ZoomX, che è ultra leggera, morbida e capace di garantire un ritorno di energia fino all’85%, e una piastra incorporata in fibra di carbonio, ricurva per tutta la lunghezza, che ne aumenta la rigidità garantendo così una sensazione di propulsione. Insieme, questi due fattori garantiscono in media un miglioramento del 4% nell’economia della corsa, rispetto alle più veloci scarpe da corsa di Nike precedenti.

Lo speciale sistema Flyknit prevede inoltre una tomaia ancora più leggera e traspirante per dare un migliore supporto al piede.

Articoli Correlati

Nike Zoom 2019
Scarpe: ecco le Nike Zoom 2019, quattro nuovi modelli per tutti i runner
Mizuno Wave Sky 3
Mizuno Wave Sky 3: una tecnologia rinnovata per una corsa fluttuante
Ammortizzazione: allenare il piede a correre sull’asfalto
Ammortizzazione
Ammortizzazione: quanta ne serve davvero per correre? E a chi serve?
ASICS: ecco la Gel Kayano 26
Il ritorno della Nike Air Zoom Pegasus Trail