Correre di settembre è in edicola

Speciale Giappone – In meno di 10 anni, i podisti giapponesi al traguardo di una maratona sono cresciuti di quasi 8 volte. Da Tokyo a Osaka, da Yokohama a Naha, il Paese del Sol Levante è ormai un riferimento per il running mondiale e il “fenomeno corsa” si è allargato a vera e propria filosofia di vita. Esploriamolo attraverso le parole di chi l’ha visitato e attraverso le esperienze di due colossi dell’attrezzatura sportiva, Asics e Mizuno, le cui sedi distano solo una trentina di km. (Daniele Barbone, Franco Fava e Francesca Grana)

Reportage – Racconto dal cuore della Heroes Ultra, una spettacolare gara in natura che si svolge a Creta e il cui percorso ricalca la fuga di due soldati inglesi durante la Seconda Guerra Mondiale. I due militari fuggirono per 18 giorni e 160 km, muovendosi quasi solo di notte… non sorprende quindi che il percorso non segua un itinerario logico, snodandosi attraverso luoghi impervi e quasi inaccessibili, senza una netta separazione fra ciò che è ultramaratona su strada e l’ultratrail. (Leonardo Soresi)

Adattamento fisiologico – Gli elementi che limitano le capacità prestative di un podista amatore, al di là delle caratteristiche genetiche, sono vari. In primis il tempo a disposizione per allenarsi. Come migliorare, scendendo a patti coi minuti contati? (Orlando Pizzolato)

Allenamento – Corsa lenta o corsa veloce? Una fa bene e l’altra è nociva? Un tema che continua a non trovare risposta e nel cui dibattito abbiamo coinvolto il nostro medico ortopedico e uno dei nostri allenatori. Il confronto tra i rispettivi punti di vista. (Luca De Ponti e Huber Rossi)

Mezza maratona – 21 km per tutti. Continua a crescere la passione dei corridori italiani per la “lunga dal volto umano”. Vi proponiamo un esempio di gestione delle sedute per 4 obbiettivi cronometrici: 1:30’, 1:45’, 2:00’e 2:15’.

Autunno al top – I mesi di settembre e ottobre offrono un meteo che ben si adatta alle gare di endurance. Da inizio settembre a metà ottobre passano ben 45 giorni, un arco di tempo in cui si può ritrovare una buona condizione di forma per affrontare un miniciclo di 3-4 competizioni in cui cercare di migliorare il personal best. I suggerimenti di Giorgio Rondelli.

Correre al femminile – Anna Antonia Viglietta, la runner romana che abbiamo seguito nei mesi scorsi, ha centrato il suo obiettivo di scendere sotto i 6’/km, imparando a dosare al meglio le energie. Vi raccontiamo l’epilogo della sua sfida. (Maria Comotti)

Principianti – Quale momento migliore di settembre per dare una svolta alle nostre abitudini e fare qualcosa per noi? I consigli del running motivator Giuseppe Tamburino e la storia di due giovanissimi che guardano al futuro.

Psicologia – Riuscite a correre sul tapis roulant o vi annoiate dopo pochi minuti? Diversi studi hanno dimostrato cosa differenzia il cervello di queste due tipologie di runner. Scopriamone di più insieme al nostro psicologo dello sport, Pietro Trabucchi.

Giovani leoni – Un’estate densa di appuntamenti internazionali, quella dei nostri azzurrini. Non solo su pista, ma anche in montagna, con gli Europei Juniores di Arco di Trento e i Mondiali Allievi di Janske Lazne. Ecco com’è andata. (Francesca Grana)

Alimentazione in maratona – Autunno, stagione di 42 km. Scopriamo come aiutare il nostro organismo a reggere meglio lo sforzo durante la competizione, scegliendo gli alimenti con cui reintegrare la fatica. (Luca Speciani)

Alimentazione – Qualche consiglio sugli alimenti da preferire nel pasto del mattino della gara. Una scelta che dovrà dipendere soprattutto dal tempo a disposizione. E durante la settimana? Impariamo a riconoscere i cibi di stagione, vero e proprio tesoro per gli sportivi. (Lyda Bottino e Antonella Carini)

Medici di corsa – Parliamo di pancia e del rapporto tra attività fisica e microbiota (o flora) intestinale, il cui corretto equilibrio è fondamentale per stare bene. (Guido Marini)

Scarpe – Il ritorno dell’energia è un concetto che, a proposito di calzature sportive, sembra essere tornato di moda. Esploriamo insieme a Filippo Pavesi le innovazioni tecnologiche degli ultimi anni.

Anima sana – Proviamo a entrare nella testa di un podista in gara, alla scoperta del perché, tutti noi, in quelle situazioni sembriamo quasi soffrire di disturbi dissociativi della personalità. (Maria Comotti)

Running e multimedia – Altro che conferenza stampa ad ascoltare relazioni e guardare video. Il mondo dell’off road non concede sconti e per presentare la Gore-Tex Transalpine Run la fa correre anche a chi poi ne dovrà scrivere. Le (dis)avventure di una road runner, ex “pistard”, prestata alla corsa in natura. (Francesca Grana)

Dal web – E se la corsa ci facesse diventare più tonti, invece che indurre la produzione di nuovi neuroni? E se i “mi piace” sotto le nostre foto in spinta atletica fossero falsi? E se il pensiero fisso degli allenamenti ci precludesse altri mondi paralleli? Tra runner ci si capisce e ci si conosce. Ma siamo sicuri di conoscere noi stessi? (Saverio Fattori)

Cultura – Da quando ha compiuto 50 anni, ogni compleanno il professor Shaul Ladany lo festeggia marciando per tanti chilometri quante sono le candeline da spegnere. Andrea Schiavon, autore del libro Cinque cerchi e una stella, ha camminato di nuovo a fianco del marciatore israeliano, sopravvissuto al campo di concentramento di Bergen Belsen e all’attacco terroristico alle Olimpiadi di Monaco ’72.

American roads – Scopriamo il New Hampshire insieme a Julia Jones, un piccolo stato nello splendido New England, che ha fatto dell’indipendenza il suo marchio di fabbrica.

Voci dalla corsa – Zona mista (Walther Brambilla), Monitor (Daniele Menarini), Master (Werter Corbelli), Calendario (a cura della Redazione), Giro d’Italia (Chiara Collivignarelli), Atletica in Lombardia (a cura del Comitato Regionale Fidal Lombardia), La Capitale (Marco Raffaelli), Cuore matto (Franco Fava), Lettere.

Tuttocorsa – Mezza maratona (Mattoni Karlovy Vary Half Marathon), corsa su strada (Trofeo Città di Telesia, Ravenna Night Run), corsa in natura (Formentera to run, Santa Caterina Vertical Kilometer, Livigno SkyMarathon, Vertical e Trail della Becca di Viou, Stava Mountain Race e Verticale del Cornon, Val di Fassa Running, Primiero Dolomiti Marathon, Maratona Bressanone Dolomiti, Montevecchia Night Trail, Mezza maratona-Alpe di Siusi).

Anteprime –Gemona Urban Trail, 4K Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta, Trail Golfo dei Poeti La Spezia-5 Terre, Mezza di Monza, 5.000 m in due, K42 Italia, Mezza di Bucci, Maratona d’Italia-memorial Enzo Ferrari, International Lake Garda Marathon, Brescia Art Marathon, Maratona internazionale Ravenna Città d’Arte, Arenzano Half Marathon, Giro delle mura di Loano e Camminata loanese, Rovereto Strongmanrun, ZacUp. (Cristina Aramini)

Nota: Questo testo contiene una sintesi dei contenuti pubblicati su Correre n. 383, settembre 2016.

Articoli Correlati

Correre di settembre, tempo di ripartire