fbpx

Il 2022 è iniziato

Il 2022 è iniziato

12 Gennaio, 2022
Foto IG @crazylongjumper

Nella penultima puntata della rubrica “Zona Mista” si era parlato del ritorno della corsa campestre dopo svariati anni a Milano. Nella prima puntata del 2022, giocoforza si dovrebbe trattare il medesimo argomento (il cross), visto che il 6 gennaio, come da tradizione, è andato in onda, il classico cross del Campaccio.  Purtroppo siamo ancora in piena onda pandemica e viste come stanno andando le cose, il futuro, almeno sulla carta, per gare e organizzatori, non pare di certo molto roseo.

L’annullamento della We Run Rome del 31 dicembre, giunto addirittura poche ore prima dell’evento ha sconcertato tutti, così qualcuno ha già pensato bene di posticipare qualche altro avvenimento su strada, come La Corsa di Miguel, fissata al 25 aprile, a Verona la mezza di “Giulietta&Romeo” programmata per il 13 febbraio è stata spostata al 1º maggio,  ancora la classica Corrida di S. Geminiano di Modena non ha ancora avuto la certezza di poter festeggiare, come di deve, il giorno della Festa del Patrono della città della Ghirlandina il 31 gennaio.

Insomma, per le cosiddette corse su strada, competitive famose o non competitive meno note, con numeri alti di partecipazione potrebbero esserci dei problemi. Occorre fare attenzione al cosiddetto “protocollo”, cambia di settimana in settimana, di conseguenza le preoccupazioni degli organizzatori ci sono e tante. In attesa di sapere come si evolve la situazione anche negli altri due cross nazionali “Cinque Mulini” del 30 gennaio e “Cross della Vallagarina” una settimana più tardi, queste però, almeno sulla carta, non dovrebbero avere problemi.

Jacobs alla Canarie, Crippa e Meucci in Kenia

Nel frattempo, molti azzurri si stanno allenando al caldo. Si va da Marcell Lamont Jacobs alle Canarie (nella foto Instagram @crazylongjumper) con Paolo Camossi, agli altri velocisti d’interesse nazionale, pure loro nell’isola dell’Atlantico davanti alle coste africane. Anche Yeman Crippa è partito per il Kenya, due giorni fa. Il Covid che non gli ha permesso di prendere parte al Campaccio non ha lasciato strascichi, così è volato ad Iten nella Rift Valley, poco sopra Eldoret. L’azzurro primatista dei 5 e 10 mila si allenerà con Chiappinelli e Abdelwahed che hanno raggiunto la località africana in quota subito dopo il Campaccio. Crippa, verrà raggiunto fra una settimana, dal tecnico Massimo Pegoretti, resterà nella nazione africana per circa 40 giorni. La prima gara del 2022 potrebbe essere una mezza maratona. Si tratterebbe di un esordio assoluto sulla distanza, sempre entro febbraio, non più tardi, visto che la stagione in pista quest’anno inizierà presto. In Kenya da metà gennaio anche Daniele Meucci.

Nadia Battocletti atleta europea del mese

L’azzurra Nadia Battocletti grazie alla vittoria agli Europei di Dublino è risultata la più votata sulla piattaforma della Federazione Europea, davanti alla norvegese Grodval e alla britannica Keith. Tra gli uomini è risultato il più votato il fuoriclasse norvegese Jakob Ingebrigtsen


Accadde oggi: il 12 gennaio del 1896 Carlo Airoldi sigla il record italiano dell’ora con km 14,850 (Dal calendario del 2022 scritto da Franco Arese)

News Allenamento Equipment Salute Correre