fbpx

Segnali di ripartenza

04 Maggio, 2021
Foto: Mario Suarato
Le necessità del contenimento dell’epidemia hanno portato a un rilascio graduale della normalità nella corsa: prima i top runner, poi gli appassionati ammessi alle corse che hanno accettato la magra realtà delle iscrizioni a numero chiuso, massimo 500 partenti nella maggior parte dei casi, e il via molto presto di mattina. E intanto ai confini di questo podismo col freno a mano preme la grande e indefinita massa dei nuovi runner, la cui effettiva consistenza prenderà forma nei prossimi mesi. La corsa verso l’allargamento dei numeri massimi di iscrizione tende anche ad accogliere la loro voglia di indossare per la prima volta un numero di gara.

Il mondo della corsa prova a rimettersi in moto. In questo inizio di maggio l’agenda del runner si è di nuovo riempita di appuntamenti, anche se a numero chiuso e nel rispetto del protocollo anti-Covid già sperimentato nell’autunno del 2020, con il quale molti podisti dimostrano ormai di avere dimestichezza. Le necessità del contenimento dell’epidemia hanno portato, di fatto, a un rilascio graduale della normalità nella corsa: prima i top runner, che abbiamo visto in azione al massimo livello, ad esempio, nelle maratone organizzate in bolla totale anti-Covid negli aeroporti di Siena e di Enschede (NED), poi, appunto, gli appassionati ammessi alle corse su strada che hanno accettato la magra realtà delle iscrizioni a numero chiuso, massimo 500 partenti nella maggior parte dei casi, e il via molto presto di mattina.

L’aumento dei partecipanti

È lecito sperare che il tetto massimo vada piano piano ad allargarsi e a coinvolgere di nuovo un numero sempre maggiore di appassionati. Comincerà ad accadere nella maratona di Milano del 16 maggio, con la nuova 10 km competitiva che va a compensare il totale partenti maratona ancora limitato a quelli che dispongono di tempi di accredito comunque impegnativi per gli appassionati (2:45’ in maratona, 1:15 in mezza maratona, sia per gli uomini sia per le donne). In parallelo il trail running sta già beneficiando degli spazi verdi e dei ritrovi in piccoli centri abitati, due vantaggi importanti sul fronte della sicurezza, e tutto lascia pensare che Le Porte di Pietra di Cantalupo Ligure (15 maggio) ospiteranno una ricca edizione del Campionato italiano Fidal di lunghe distanze.

L’ingresso dei nuovi runner

Fuori dai recinti e dai perimetri di questo podismo col freno a mano preme la grande e indefinita massa dei nuovi runner, la cui effettiva consistenza prenderà forma nei prossimi mesi. La corsa verso l’allargamento del numero massimo di iscritti tende anche ad accogliere la voglia dei neofiti di indossare per la prima volta un numero di gara. Pare non sia più così vero che chi corre per l’intimo benessere rifiuti l’idea di gareggiare. Oggi questa dimensione ha ripreso quota, non fosse altro che per ritrovare gli altri.

Buona lettura e buona corsa.

 

Correre Maggio 2021

Questo mese parliamo di… Fisiologia – Gambe pesanti e prestazioni: la sensazione di aver fatto uno sforzo impegnativo può sopraggiungere all’improvviso, anche prima di una gara, ed è dovuta ad alterazioni delle tensioni muscolari. Scopriamone di più (allenamenti da svolgere compresi) con Orlando Pizzolato. Programmazione – Sedute miste: alcuni esempi per migliorare la soglia anaerobica e […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Dolore all’anca, non sempre è l’articolazione

04 Maggio, 2021

Potrebbe infatti essere causato dal muscolo tensore della fascia lata, che durante la corsa è usato nella fase di spinta. In apertura di articolo il chirurgo ortopedico Luca De Ponti ci descrive il tensore della fascia lata: un muscolo accessorio della coscia che viene utilizzato nella fase di spinta dell’arto di carico durante la corsa […]

Gambe pesanti e prestazioni

04 Maggio, 2021

Vigilia di una gara: cosa fa la differenza tra sentirsi in ottime sensazioni e trovarsi con le gambe pesanti, come se si fosse fatto uno sforzo particolarmente duro?  “Viene automatico pensare a una questione di tensioni nervose e di ansia pre-gara, considerando che di mezzo c’è stato solo il riposo della notte. Tuttavia, le sensazioni […]