fbpx

Maratona: pronte al via le tre donne del progetto di Julia Jones

Foto: 123rf
Di: A cura della Redazione

 

Il viaggio sta per concludersi. Dal numero di febbraio, Correre ha seguito il progetto maratona di Julia Jones: tre donne di differente età si sono preparate per un anno per essere pronte ad affrontare una prova di 42,195 km. A Ravenna, domenica 11 novembre, Erika (categoria F30), Edith (F40) e Cinzia (F50) affronteranno la sfida alla cui preparazione hanno dedicato tutto il 2018.

Su Correre di novembre si entra nel dettaglio dei test effettuati dalle tre protagoniste, chiamate anche a dare una propria valutazione della prova. I test sono stati utilizzati per individuare i tempi e i ritmi da sostenere durante gli allenamenti dell’ultimo mese, quello che precede la gara.

L’argomento permette a Julia Jones di porre l’accento sulla necessità di non cadere nella “religione della tabella d’allenamento”, di riflettere sulle sensazioni provate e in base a quelle regolare la seduta successiva, e infine di permettersi, ogni tanto, anche di sperimentare.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “La seduta non è la gara”, di Julia Jones e Maria Comotti, pubblicato su Correre n. 409, novembre 2018 (in edicola a inizio novembre), alle pagine 42-46.

Articoli Correlati

Kipchoge: “Il periodo del Covid-19 è come un percorso in salita”
Tokyo 2020: è ufficiale, Giochi Olimpici rinviati al 2021
La maratona di Padova slitta a settembre
Coronavirus – Si sposta anche la maratona di Londra: 4 ottobre la nuova data
Maratona: Roma cerca i pacemaker
Ufficiale: cancellata la maratona di Roma, appuntamento al 2021
Maratona di Tokyo - Salpeter
Tokyo marathon a Legese e Salpeter