Arnaudo 25ma nel Cross di Santiponce

Arnaudo 25ma nel Cross di Santiponce

22 Novembre, 2021

Vicino a Siviglia, nel prestigioso cross International de Italica vincono Jeruto e Kwizera

Norah Jeruto ha vinto il prestigioso Cross Internacional de Italica a Santiponce vicino a Siviglia in 24’22” sulla distanza dei 7910 battendo per un solo secondo la vice campionessa mondiale dei 5000 metri di Doha 2019 Margaret Kipkemboi Chelimo al termine di un avvincente arrivo allo sprint.

Nel corso di quest’anno Jeruto ha stabilito il terzo miglior tempo di sempre sui 3000 siepi al Prefontaine Classic di Eugene e ha vinto la finale della Diamond League su questa distanza a Zurigo. Beatrice Chebet ha completato il podio classificandosi al terzo posto in 24’35”. Chebet, campionessa mondiale under 20 a Tampere nel 2018, si è piazzata seconda a Siviglia nel 2020 e ha battuto Chelimo e Jeruto ad Atapuerca settimana scorsa.

La piemontese Anna Arnaudo (medaglia d’argento sui 10000 metri agli Europei Under 23 di Tallin nel 2021) ha corso una buona gara classificandosi al venticinquesimo posto 27’20”.

Il burundese Rodrigue Kwizera ha vinto una gara maschile molto combattuta sulla distanza dei 10092 metri in 28’33” superando di un secondo il campione del mondo under 20 di cross e dei 3000 metri Tadese Worku, atleta di grande talento che ha corso i 3000m in 7’34”75 sui 3000 metri a Szekesfehrvar, i 10000 metri in 26’58”30 a Hengelo e i 10 km su strada in 26’56” a Herzogenaurach. Kwizera (undicesimo agli ultimi Mondiali di cross di Ahrus nel 2019) ha vinto la terza gara di cross su quattro competizioni disputate in questa stagione dopo i successi di Soria e San Sebastian e il secondo posto di Atapuerca.

Nibret Melak ha completato il podio tutto africano classificandosi terzo in 28’42”. Il ventiduenne etiope vinse l’ultima edizione della Cinque Mulini a San Vittore Olona dello scorso 28 Marzo prima di migliorare il personale sui 5000 metri con 12’54”22.

Pietro Arese ha tagliato il traguardo al trentunesimo posto in 30’38”.

Terzo successo consecutivo di Neka Crippa al Cross della Carsolina

Nekagenet Crippa ha conquistato il suo terzo successo consecutivo al Cross della Carsolina di Sgonico in 28’45” dopo le affermazioni del 2018 e del 2019. Il fratello di Yeman Crippa ha piazzato l’allungo decisivo alla fine del penultimo giro precedendo i keniani Rodgers Maiyo (28’52”) ed Edwin Kibet Kiptoo (28’57”). Il brianzolo Luca Alfieri ha tagliato il traguardo al quarto posto in 29’06” davanti ad Ahmed Ohuda (29’17).

La giovane slovena Klara Lukan ha dominato la gara femminile in 22’04” bissando la vittoria del 2019 davanti all’azzurra Martina Merlo (22’45”), alla keniana Veronicah Njeri Maina (22’53”). Ludovica Cavalli ha tagliato il traguardo posto in 22’57” battendo Federica Zanne (23’05”) e Nicole Reina (23’10”). Il cross corto ha visto i successi di Mohad Abdikhadar in 5’05” e di Micol Majori (6’00”).

Il percorso triestino ospiterà la prossima edizione della Festa del Cross dal 12 al 13 Marzo.

Articoli correlati

Mondiali di Cross: bis di Beatrice Chebet e Jacob Kiplimo

30 Marzo, 2024

Ai Mondiali di cross a squadre il dominio del Kenya è quasi assoluto: 4 successi e un secondo posto nella gara under 20 femminile alle spalle dell’Etiopia. Sulla carta, quelli che si sono svolti a Belgrado il sabato di Pasqua 30 marzo sono stati i 45° Campionati mondiali di cross, ma in pratica si sono […]

Mondiali indoor: Tecuceanu quarto, Iapichino settima

04 Marzo, 2024

Larissa Iapichino finisce settima a nove centimetri dal podio (6,69 m al quinto salto) al termine di una gara condizionata dai crampi. Catalin Tecuceanu chiude la finale degli 800 metri al quarto posto in 1’46”39. Semifinale da dimenticare per Giada Carmassi, che in batteria aveva ottenuto il primato personale con 8”03. Bilancio: l’Italia è sedicesima […]

Mondiali indoor: bronzo di Fabbri nel getto del peso

02 Marzo, 2024

Arriva la prima medaglia per l’Italia ai Campionati mondiali indoor di Glasgow: Leonardo Fabbri nel getto del peso è terzo con 21,96 metri. Magnifica Sveva Gerevini nel pentathlon: quarta col record italiano e il miglior piazzamento mondiale nella storia azzurra delle prove multiple. I crampi frenano Chituru Ali nella finale dei 60 piani (ottavo). Nelle […]