fbpx

Valeria Straneo, un metronomo a Santa Margherita Ligure (1:12’14”)

Dopo tre anni di vittorie italiane (Daniele Meucci e due volte Ruggero Pertile) la nona mezza maratona delle Due Perle a Santa Margherita Ligure (GE) torna nelle mani dell’Africa: a circa un chilometro dalla fine è il keniano Daniel Ngeno, nativo di Kericho, classe 1982, a staccare all’altezza dello scoglio “Carrega” l’ugandese Wilson Busienei e a involarsi verso il traguardo. Chiude in 1:04’44” staccando il diretto concorrente di tre secondi: «Tutto bene. Sono andato in progressione e ho vinto». Per gli atleti dei mitici altopiani (ma lui risiede praticamente a Roma e si è guadagnato fama vincendo lo scorso novembre la Corsa dei santi) un tempo “normale”. Il treno degli africani risulta superiore all’azzurro Denis Curzi, che giunge sesto in 1:06’35”. Sulla loro scia si ritrova la rivelazione della giornata, il veneto Manuel Cominotto, fino a quel momento noto per avere vestito la maglia della nazionale nei cross. È quarto in 1:05’09” che potrebbe essere preludio a un esordio interessante sulla distanza doppia: «In effetti  farò l’esordio nella maratona di Milano. Oggi ho avuto belle sensazioni». In campo femminile la gara doveva essere di Valeria Straneo e così è stato, dopo un passaggio a metà in 35’30” in perfetta solitudine. L’azzurra, argento ai Mondiali di Mosca 2013, è stata un metronomo e ha vinto in 1:12’14”: «Avevo solo le gambe stanche per gli intensi allenamenti. Per questo non ho attaccato il record della corsa (1:11’20”); l’atmosfera è fantastica, con quella formula a circuito e i tanti podisti che ti incitano. Un esordio soddisfacente in vista degli Europei di Zurigo». Bella la gara di Elga Caccialanza (Due perle), quarta assoluta: «Non credevo di correre così forte. Sono davvero commossa per il calore della gente».

Risultati – Uomini: 1. ngeno (kenya) 1:04’44”; 2. busienei (uganda- quercia rovereto) 1:04’47”; 3. sigei (kenya) 1:04’52”; 4. cominotto (firenze marathon) 1:05’09”; 5. rugut (kenya) 1:05’35”; 6. curzi (carabinieri bologna) 1:06’35”; 7. mokraji (marocco-città di genova) 1:07’42”; 8. goffi 1:09’32”; 9. tantardini 1:12’11”; 10. ciconte (laguna running) 1:12’17”.  Donne: 1. straneo (runner team 99) 1:12’14”; 2. dossena (atletica brescia) 1:16’52”; 3. ricci (corradini reggio emilia) 1:19’10”; 4. caccialanza (atletica due perle) 1:20’35”; 5. arafi (città di genova) 1:21’55”; 6. mattone (boves run) 1:24’02”; 7. gilardi (valmadrera) 1:27’48”; 8. arcuri (atletica erba) 1:27’52”.