Sofiia Yaremchuk record italiano, Neka Crippa che tempo!

Sofiia Yaremchuk record italiano, Neka Crippa che tempo!

03 Dicembre, 2023
Foto Francesca Grana

Che giornata per i colori azzurri a Valencia! Sofiia Yaremchuck firma il nuovo record italiano mentre Nekagenet Crippa diventa il quarto italiano di sempre in maratona.

Dopo 11 anni cade il record italiano femminile di maratona: a firmare il nuovo limite è l’azzurra Sofiia Yaremchuk che a Valencia ferma il cronometro sul tempo di 2:23’16” migliorando il 2:23’44” di Valeria Straneo (Rotterdam 2012).
“Finalmente sono riuscita a chiudere una maratona con una bella progressione! – racconta Sofiia Yaremchuk – Per me questo risultato è un grande orgoglio, così come mi sento fiera di aver potuto indossare quest’anno la maglia azzurra. Sono felicissima per il record e davvero grata agli italiani che mi trasmettono sempre tanto affetto. Credo di aver fatto una gara intelligente, di questo sono particolarmente contenta”.

Una dedica? “Al centro sportivo dell’Esercito, siamo un bellissimo team con tutto lo staff che mi sostiene. Voglio godermi un po’ questa gioia, farò un paio di settimane di riposo e poi si riparte. Questo record è una tappa fondamentale verso le Olimpiadi”.

Sofiia Yaremchuck | Foto: Grana

Yaremchuk ha corso la seconda metà gara più velocemente rispetto alla prima parte grazie ad un finale in crescendo. Questi sono i passaggi intermedi: 5 km in 17’02”,l 10 km in 34’00”, 15 km in 51’01”, 20 km in 1h07’29”, 21 km in 1h11’44”, 25 km in 1h25’06”, 30 km in 1h41’57”, 35 km in 1h59’01” e 40 km in 2h15’48”.

Sofiia ha chiuso in nona posizione la gara femminile vinta da Workenesh Degefa che ha trionfato in 2h15’51” migliorando di due minuti il record personale di 2:17’41” realizzato a Dubai nel 2019.
Negli ultimi quattro anni Degefa si era fermata per dare alla luce due bambini ed era tornata a grandi livelli correndo la mezza maratona di Trento in 1h07’48” nello scorso Ottobre. Degefa è diventata la settima atleta di sempre sulla distanza. La gara si è decisa al 33 km quando Degefa ha sferrato il suo attacco staccando Ayana.

Neka Crippa quarto italiano di sempre, meglio del fratello Yeman

E la maratona di Valencia, con al via oltre 2000 nostri connazionali, porta bene ai colori italiani anche per l’ottimo riscontro di Nekagenet Crippa che taglia il traguardo con il tempo di 2:07’35” demolendo così il suo personale di quasi 5 minuti!
Grazie a questo risultato, che è anche standard di partecipazione olimpica, Neka diventa il quarto azzurro di sempre, a soli 19 secondi dal record italiano siglato nel mese di marzo da Iliass Aouani. Vince anche il derby di casa con il fratello Yeman che ha un personale di 2:08’57” (Milano 2023).

Neka Crippa (foto Piero Giacomelli)

Il trentino è transitato al 5 km in 14’58”, al 10 km in 30’15”, al 15 km in 45’30”, al 20 km in 1h00’41”, alla mezza maratona in 1h04’02”, al 25 km in 1h16’07” al 30 km in 1h31’21, al 35 km in 1h46’29” e in 2h01’39” al 40 km.

La gara maschile

Sisay Lemma ha vinto migliorando il primato del percorso nella gara maschile con 2h01’48” e salendo al quarto posto delle liste mondiali di sempre alle spalle di Kelvin Kiptum (2h00’35”), Eliud Kipchoge (2h01’09”) e Kenenisa Bekele (2h01’41”).
Lemma ha migliorato di cinque secondi il precedente record stabilito l’anno scorso da Kelvin Kiptum con 2h01’53”. Il trentatreenne etiope aveva un record personale di 2h03’36” realizzato nel 2019 in occasione del terzo posto alla Maratona di Berlino nel 2019.

La gara si è decisa al 37 km quando Lemma ha lanciato il suo attacco prendendo un buon vantaggio nei confronti di Dewit Wolde e Kibiwot Kandie. Lemma ha raggiunto il 40 km in 1h55’12” con un minuto di vantaggio su Wolde. Alexander Mutiso si è portato in terza posizione a mezzo minuto da Wolde ma con un buon vantaggio su Kandie in fase calante.
Kenenisa Bekele ha superato il tanzaniano Gabriel Geay e Kandie nei chilometri finali prima di tagliare il traguardo al quarto posto con il record master 40 di 2h04’19”.

ON THE ROAD: I principali risultati del weekend

Articoli correlati

Verso Venicemarathon: le tabelle della seconda settimana

Benvenuto al programma in 15 settimane, gratuito e rivolto a tutti, ideato dagli organizzatori della Maratona di Venezia in collaborazione con la nostra rivista. Qui di settimana in settimana, troverai le tabelle in preparazione dell’appuntamento di domenica 27 ottobre. Training to Wizz Air Venicemarathon è il programma che ti accompagna passo dopo passo verso il […]

Il ritorno di Alex Schwazer

18 Luglio, 2024

Un ritorno-addio, quello del marciatore altoatesino che domenica 7 luglio ha concluso gli 8 anni di squalifica. Ad Arco (TN), in una gara omologata Fidal sui 20 km di marcia. Gli 8 anni di squalifica sono finiti domenica 7 luglio. Troppo tardi per provare a ottenere lo standard di partecipazione per i Giochi olimpici di […]

Tamberi: “Ho pianto, ma il sogno non finisce”

10 Luglio, 2024

Il portabandiera azzurro accusa un problema al bicipite femorale e dovrà seguire una settimana di terapie e allenamenti differenziati saltando le gare di avvicinamento ai Giochi,. “Non mi vergogno a dirlo, ho pianto 3 volte nelle ultime 24 ore… probabilmente per la tensione, probabilmente per la paura e forse anche perché in parte tutto questo […]

Lucio Gigliotti compie 90 anni: auguri “Proffe”

09 Luglio, 2024

Luciano “Lucio” Gigliotti è nato ad Aurisina (TS), il 9 luglio 1934. Anche Correre festeggia i 90 anni dell’allenatore che in maratona ha costruito le carriere di Gelindo Bordin, Stefano Baldini e Maria Guida. Ecco una sintesi della lunga intervista pubblicata nel numero di luglio. Il 9 luglio sono 90 anni. Superfluo ribadire che non […]