fbpx

Jacobs e Tamberi a caccia di gloria

31 Luglio, 2021
Foto Giancarlo Colombo

Domenica primo agosto i riflettori sono puntati soprattutto sulle finali del salto in alto (Gianmarco Tamberi) e dei 100 m (dove potrebbero approdare Marcell Jacobs e Filippo Tortu, che sono in semifinale). Qui gli orari e gli azzurri in gara.

Arriva il momento in cui si devono fare i conti col destino. Per Gianmarco Tamberi questo momento è fissato per le ore 19:10 (12:10 in Italia) di domenica primo agosto. La punta della spedizione azzurra non ha fatto mistero di considerare questa finale come la rivincita sulla sfortuna, incontrata in pedana a Montecarlo quando mancava poco ai Giochi di Rio 2016. In qualificazione ha mostrato sicurezza, nonostante la feroce autocritica su quei propri salti che lo hanno portato a raggiungere il pass a 2,28 m. In finale lo attendono soprattutto il qatariano Barshim (forse il miglior saltatore in assoluto di questa generazione), lo statunitense Harrison, il bielorusso Nedasekau e i russi Akimenko e Ivanuk, apparsi tutti in ottima condizione durante la qualificazione, ma quando Gimbo, a un certo punto, ha chiamato l’applauso per la rincorsa, dimenticandosi che lo stadio è sempre vuoto, ha dato con questo prova della propria assoluta capacità di concentrazione.

Jacobs e Tortu sognano la finale

Promossi dalle batterie alle semifinali, Jacobs e Tortu potrebbero tentare il colpaccio e far parte della gara che di solito vantava il più alto share TV di tutti i Giochi olimpici: i 100 m piani maschili. Il tempo imperfetto (“vantava”) è d’obbligo: è la prima Olimpiade del dopo Bolt e chi sarà l’erede del giamaicano è la domanda più gettonata di questi giorni. Alle semifinali Marcell Jacobs ci è arrivato di prepotenza, con un 9”94 che migliora il già suo record italiano (9”95) mentre il 10”10 ha permesso a Filippo Tortu di avanzare con i tempi di ripescaggio. Se sogno sarà, lo vedremo alle 21:50 (14:50 in Italia), orario della finale.

Altri cinque azzurri in gara

Semifinali con presenza azzurra anche nei 100 m a ostacoli (Luminosa Bogliolo) e nei 400 m a ostacoli (Alessandro Sibilio). Dopo Nadia Battocletti (splendida nella batteria dei 5.000 m), è il momento di seguire due altre punte della nostra “new generation”: Sara Fantini (Martello, qualificazioni, gruppo A) ed Edoardo Scotti, in gara nelle batterie dei 400 m piani assieme al primatista italiano, Davide Re.

Agenda Italia: primo agosto, domenica

Indichiamo nell’ordine: l’orario italiano + fra parentesi l’orario di Tokyo + la gara + gli atleti azzurri in gara.

Sessione gare del mattino

02:10 (09:10),        Martello D (Q, gruppo A), Fantini

02:40 (09:40),        3.000 a siepi D (B)

02:50 (09:50)         Lungo D (Q)

03:35 (10:35),        Peso D (F);

03:40 (10:40),        Martello D (Q, gruppo B),

03:45 (10:45),        400 m U (B), Re, Scotti

Sessione gare del pomeriggio

12:10 (19:10),        Alto U (F), Tamberi;

12:15 (19:15),        100 m U (SF), Jacobs, Tortu;

12:45 (19:15),        100 hs D (SF), Bogliolo

13:15 (20:15),        Triplo D (F);

13:25 (20:25),        800 m U (SF);

14:05 (21:05),        400 hs U (SF), Sibilio

14:50 (21:50)         100 m U (F), ev. Jacobs, Tortu

Sigle – B = batterie; D = donne; ev. = eventualmente presente (riferito ai turni di gara successivi al primo in programma nella giornata); F = Finale; hs = ostacoli; m = metri; Q = qualificazioni; SF = Semifinale; U = uomini;