fbpx

Societari: Marta Zenoni stella della prima giornata

27 Settembre, 2015

Jesolo, bella località balneare veneta non lontana da Venezia, sta ospitando il Campionato Italiano Assoluto di Società di atletica che vede per protagoniste le prime 12 società civili maschili e femminili. Teatro della rassegna tricolore è lo Stadio Comunale di atletica intitolato al campione di calcio della Grande Inter Armando Picchi.

La stella della prima giornata è stata la sedicenne bergamasca Marta Zenoni che ha vinto i 1500 metri in un “tranquillo” 4’35”93 a conclusione di una memorabile stagione che l’ha vista vincere una splendida medaglia di bronzo ai Mondiali Under 18 di Cali sugli 800 metri e il titolo italiano assoluto del doppio giro di pista a Torino oltre a stabilire la seconda migliore prestazione italiana all-time allieve sui 1500 metri ai Tricolori Giovanili di Milano e la migliore prestazione mondiale allieve degli 800 metri (2’03”40).

L’allieva di Saro Naso, portacolori dell’Atletica Bergamo 1959 Creberg, si è limitata a controllare una gara condotta a ritmi tattici primi 800 in 2’41” e 1000 metri in 3’17” nel gruppo prima di piazzare l’allungo decisivo con un 500 metri finale in 1’18”76.

Nei 1500 metri Ali Sheik Abdikhadar, argento agli Europei Under 23 a Tallin, ha avuto la meglio nella volata finale su Yassine Rachik (bronzo sui 10000 metri nella stessa rassegna continentale dell’ultima estate), con il tempo di 3’48”36.
Sempre nel mezzofondo è da registrare il successo in volata del portacolori della Riccardi Milano Jamel Chatbi nei 3000 siepi in 8’36”91 davanti a Moses Kisorio. Federica Casati della Bracco Atletica Milano ha migliorato il personale di 26 secondi nei 3000 siepi in 10’31”11 davanti a Sara Carnicelli e ad una ritrovata Giulia Martinelli.

Il campione europeo dei 100 metri di Tallin 2015 Giovanni Galbieri è stato il protagonista con la maglia verde dell’Atletica Riccardi Milano della prima giornata del Campionato Italiano di Società di Jesolo con il successo nei 100 metri in 10”79 con vento contrario (-2.0 m/s) davanti al veneto dell’Atletica Vicentina Matteo Galvan (10”93).

Nei 400 femminili Bendeicta Chigbolu ha preceduto la medaglia di bronzo degli Europei Juniores dei 400 ostacoli di Eskilstuna Ayomide Folorunso in 53”98.
Vento contrario protagonista anche nei 100 ostacoli dove la campionessa italiana Giulia Pennella dell’ACSI Italia Atletica ha conquistato il successo in un buon 13”49.
Nei 100 metri femminili la velocista lombarda Giulia Riva ha preceduto la compagna di staffetta ai Mondiali di Pechino Anna Bongiorni in 11”92 (vento contrario -1.6 m/s).

Una delle migliori prestazioni tecniche della prima giornata è arrivata dal giavellottista milanese Roberto Bertolini della Cento Torri Pavia che ha avvicinato il muro degli 80 metri con 79.30m al primo tentativo.
La diciottenne Sara Fantini, figlia d’arte dell’ex pesista Corrado Fantini, ha vinto il lancio del martello migliorando di un metro il record personale con 61.75m, seconda migliore prestazione juniores di sempre. Solo Laura Gibilisco ha fatto meglio di lei con 64.01m.

I successi delle staffette 4×100 sono andati all’ACSI Italia Atletica (46”41) in campo femminile e alla Riccardi Milano (41”06 per la quinta vittoria di giornata per le maglie verdi del neo Presidente Sergio Tammaro, figlio dell’indimenticato Renato) in campo maschile.

La marcia ha visto i successi di Valentina Trapletti (22’26”57 sulla distanza dei 5000 metri) e Leonardo Dei Tos (41’18”58 sui 10000 metri).