fbpx

“Scusa ma vado di corsa” apre al pubblico

Scusa ma vado di corsa”, la mostra fotografica che è stata inaugurata giovedì 4 luglio a Milano presso Invillà, rappresenta una serie di immagini dedicate a runner inconsapevoli che utilizzano la corsa per gli spostamenti metropolitani.

Nata dall’idea di Michele Tusino, storico fotografo di Correre, e dall’amico di lunga data Enzo Cirincio, è stata realizzata con la collaborazione della Mizuno.

Lo spunto è nato percorrendo le strade del centro di Milano.

Filo conduttore è stato la corsa, non quella tecnica e esperta degli atleti bensì quella casuale, quella dettata dalle necessità quotidiane e dalla vita frenetica, quella della gente comune che macina decine di chilometri ogni giorno, senza rendersene conto.

“Attraverso le mie immagini ho voluto evidenziare che stiamo vivendo una vita troppo di corsa”, ha commentato Michele Tusino. “Sarebbe opportuno riflettere sul tempo a nostra disposizione e cercare di utilizzarlo con maggiore parsimonia, riuscendo a ritagliarci dei momenti da dedicare a noi stessi, magari proprio con una bella corsa salutare insieme ad amici e colleghi”, ha aggiunto Tusino.

Gli elementi fondamentali per la realizzazione del progetto, oltre all’obiettivo della sua macchina fotografica, sono stati i modelli, lo stylist, il make up artist, l’hair stylist e soprattutto le scarpe da running, che ne hanno evidenziato l’azione.

Alla serata hanno partecipato in tanti, amici, appassionati, giornalisti e ospiti vip tra i quali anche Sergio Meda, giornalista della Gazzetta dello Sport, Rossana Cuoccio, di Pambianco, Fabio D’Annunzio, condirettore di Triathlete e ovviamente tantissimi collaboratori di Correre.

GUARDA LE IMMAGINI