fbpx

Presentata la Brooks Transcend, nei negozi dal primo febbraio

31 Gennaio, 2014

Mancavano pochi minuti alle 19 di mercoledì 30 gennaio quando, al trentanovesimo piano del palazzo della Regione Lombardia, sopra la skyline di luci e pioggia di Milano, un Marco Rocca visibilmente emozionato ha preso la parola per far entrare nel vivo l’anteprima italiana della Brooks Transcend, dopo aver ricordato il compleanno appena mandato in archivio dei 10 anni della Brooks Italia, di cui è al timone.  Subito dopo, in tenuta da astronauta (tutta la creatività del lancio era declinata sul concetto di sbarco in una nuova era), Bradley Fisher (footwear merchandising manager di Emea, casa madre della Brooks), ha illustrato le caratteristiche della nuova scarpa, nei negozi italiani da sabato 1 febbraio:

1. Super DNA – Il materiale ammortizzante di Brooks qui si evolve al punto che l’azienda attribuisce ad esso un incremento della prestazione del 25%;

2. Guide Rails  – Si tratta di sostegni specifici inseriti nell’intersuola che rivoluzionano i tradizionali sistemi antipronazione, permettendo alle articolazioni di muoversi in maniera naturale e ritrovare il proprio equilibrio durante la corsa.

3. Zone Ideali di Pressione grazie alle quali i momenti di pressione dell’appoggio nel tallone, nel mesopiede e nell’avampiede vengono distribuiti in modo uniforme.

4. Tallone Ideale – Allinea l’appoggio per rendere la corsa più naturale e facile.

5. Tomaia Morbida – Una combinazione di materiali premium che si adattano al piede di ogni runner, per un comfort eccezionale.

Peso (n. 8): 345 g per la versione maschile, 286 g per quella femminile.

Prezzo: 170 euro  

Questa calzatura va ad arricchire la già ben fornita gamma Brooks nel segmento “Support”, antipronazione (le A4 secondo la storica classificazione della nostra rivista Scarpe&Sport), ma l’azienda la propone e individua in essa il primo esempio di una nuova categoria, quella delle scarpe capaci di adattarsi alle caratteristiche di chi le indossa.

Spicca l’area del tallone, con una forma leggermente più stretta rispetto a quella dell’avampiede: una soluzione che permette una dispersione graduale della pressione durante l’appoggio, rendendo la corsa più naturale possibile. Architrave della filosofia della Transcend è il sistema Guide Rails: dei sostegni specifici inseriti nell’intersuola che rivoluzionano i tradizionali sistemi antipronazione, permettendo in questo modo perfino alle anche, alle ginocchia e alle articolazioni inferiori di muoversi in maniera naturale e ritrovare e mantenere il proprio equilirio durante la corsa.

GUARDA LE FOTO DELLA PRESENTAZIONE