fbpx
Foto Giancarlo Colombo

Per Pistorius condanna lieve, sconterà 6 anni

Oscar Pistorius è stato condannato a sei anni per aver ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp durante la notte di San Valentino 2013. L’ex atleta paralimpico sudafricano sparò quattro colpi di arma da fuoco contro la porta del bagno perché pensava -così si è sempre difeso- che un intruso si fosse introdotto nella sua abitazione.

Pistorius era stato condannato in primo grado a cinque anni di carcere e rischiava fino a 15 anni per l’omicidio di Reeva. A dicembre la Corte d’Appello aveva ribaltato la sentenza di omicidio colposo, riconoscendolo colpevole di «omicidio volontario», un reato per cui è prevista in Sudafrica una pena minima appunto di 15 anni. Tuttavia, la giudice Thokozile Masipa ha deciso per una pena minore e ha definito Pistorius «un eroe caduto che ha perso la sua carriera».