fbpx

Notturna di San Giovanni a Sugut e alla Limo. Primi italiani: Cito e la Francario

I kenioti Paul Sugut e Zeddi Jerop Limo hanno vinto l’edizione numero 74 della Notturna di San Giovanni, ormai tradizionale apertura delle celebrazioni per il santo patrono di Firenze. Da Piazza Duomo, in una serata dal clima ideale (23 gradi alla partenza), sono partiti oltre 2.500 corridori, Per Sugut un crono di 29’38 (10 km), secondo miglior tempo di sempre (record della gara: 28’30, 1991, Luca Panichi). Al secondio posto il ruandese Jean Baptiste Simukeka (29’59”), secondo anche lo scorso anno, che ha preceduto il connazionale Sylvain Rukundo, che ha chiuso in 30’31”. Quarto Joachim Nishimirimana, burundiano naturalizzato italiano (31’29”). Quinto Maurizio Cito, il senese dell’Atletica Futura di Figline, primo degli italiani, che ha preceduto  il compagno di squadra Abdelilah Dakchoune. Meno combattuta, invece, la gara femminile con la Limo sempre in testa da sola, sin dall’inizio. Ha completato la prova in 34’42”, quindicesima assoluta, davanti a Giulia Francario (34’54”), Anna Spagnoli (36’41″), Denise Cavallini e Tiziana Gianotti. Tra gli Over 50 ha vinto, come lo scorso anno, Ridha Bouzid, trentesimo assoluto (36’04”), seguito sul podio da Antonio Camerata (36’37”) ed Egidio Presenti (40’03”).