New Balance games: ecco i vincitori

Foto: Francesca Grana
Di: A cura della redazione

Con le finali di sabato primo settembre, a Modena, si è conclusa la prima edizione dei New Balance Games, il progetto di valorizzazione dei giovani talenti italiani del mezzofondo ideato e realizzato da New Balance, che ha scelto Correre come media-partner.

Un progetto che continua

«Per New Balance è fondamentale crescere assieme all’atleta, fianco a fianco, favorendone la formazione e stimolandone l’evoluzione. Legarci a un top runner solo quando è già affermato o nel momento in cui diventa famoso non ci interessa – ha ribadito Ronald Weissteiner, key account manager running performance di New Balance Italia -. I New Balance Games di questa estate hanno rappresentato un primo passo. Continueremo in questa direzione.»

Gare tattiche con il podio come obiettivo

Le finali degli NB Games sono state disputate all’interno del tradizionale Memorial Crotti-Ruggeri e dal punto di vista dei risultati cronometrici sono state condizionate dalle esigenze tattiche. La priorità era il piazzamento, visti i premi conclusivi messi in palio da New Balance per questa iniziativa: per gli allievi e le allieve un buono valore per l’acquisto di materiale New Balance (800 euro ai primi, 600 ai secondi, 400 ai terzi), per atleti e atlete della categoria Juniores un compenso di 1.600 euro per i primi classificati, 1.200 euro per i secondi, 800 euro per i terzi.

Questo non ha impedito di assistere a pregevoli episodi dal punto di vista tecnico, come la prova di efficienza di Sophia Favalli negli 800 m della categoria Allieve: 2’10”64 praticamente da sola, con la seconda a 2’18”16.

Premiati dai top runner e dai miti italiani della corsa

Le premiazioni finali dei primi tre di ogni gara e categoria dei New Balance Games sono state effettuate da alcuni dei top runner legati all’azienda, come Margherita Magnani, Joao Bussotti, Giorgio Rubino, Giulia Aprile, Luca Tocco, Giovanna Epis e il velocista paralimpico Simone Manigrasso. Con loro hanno consegnato i premi anche gli ospiti d’onore, runner che hanno fatto la storia del mezzofondo, come Alessandro Lambruschini, presente con il suo allenatore, Luciano Gigliotti, o quella della maratona, come Migidio Bourifa, Gianni Poli e Orlando Pizzolato.

Premi speciali alla carriera sono infine stati consegnati da New Balance a Silvia Weissteiner e Christian Obrist.

Classifiche finali

800 m Allievi – 1. Filippo Squassina; 2. Giorgio Braccia; 3. Roberto Ferretti;

800 m Juniores M – 1. Abdelhakim Elliasmine; 2. Giovanni Crotti; 3. Pornon Toure;

800 m Allieve – 1. Sophia Favalli; 2. Chiara Facchin; 3. Michela Fontana;

800 m Juniores F – 1. Vanessa Campana; 2. Alice Zenari; 3. Alice Bagarello;

3.000 m Allievi – 1. Jacopo Curti; 2. Pietro Pellegrini; 3. Massimiliano Berti;

3.000 m Juniores M – 1. Riccardo Martellato; Giovanni Carli; Abdelatif Lefrouni

3.000 m Allieve – 1. Margherita De Mattia; 2. Arianna Pini; 3. Gloria Aleotti

3.000 m Juniores F – 1. Lucrezia Mancino; 2. Caterina Mangolini; 3. Rafika Sahili;