Mizuno, ecco la Wave Rider 27

Mizuno, ecco la Wave Rider 27

23 Giugno, 2023

Arriva sui mercati la nuova versione del modello Mizuno più amato dai runner. Correre ha avuto l’occasione di testarla in anteprima. Vediamola insieme  

La Wave Rider 27 è arrivata. Mizuno ha comunicato ufficialmente l’ingresso sul mercato della nuova versione del modello più amato dai runner tra quelli proposti dal brand di Osaka. Nella Wave Rider 27, al già apprezzatissimo ritorno di energia, Mizuno ha aggiunto più comfort e stabilità. Il suo nuovo indentikit la rende ideale, quindi, su distanze medie come 10 km e mezze maratone. 

Mizuno Wave Rider 27: la prova su strada e sterrato

Correre è stata tra le quattro riviste invitate alla presentazione, una vera e propria “anteprima a porte chiuse”, che si è tenuta a Dobbiaco (BZ), in occasione della Cortina-Dobbiaco nel weekend del 2-4 giugno. A provarle è stato il nostro tester Giovanni Cremonte, fisioterapista e osteopata presso il Centro di Medicina dello sport di Voghera: «Ho calzato per la prima volta le Mizuno Wave Rider 27 in occasione della Dobbiaco Night Run, che si è corsa in condizioni di pioggia, e ho potuto riscontrare come nonostante l’acqua e il fondo sterrato e sdrucciolevole la scarpa abbia dimostrato una buona tenuta sul bagnato e anche una certa impermeabilità, tanto da poter essere utilizzata il giorno successivo dopo una rapida asciugatura». 

Il parere di Correre

«La cosa che mi ha colpito di più delle Wave Rider 27 è la reattività avvertita fin da subito e in particolar modo la sensazione di correre come accompagnato su dei binari – prosegue Cremonte –. Merito della nuova piastra di cui si avverte immediatamente la risposta di energia. Per questo motivo ritengo sia una scarpa che esprime il suo massimo rendimento ad alte velocità in termini sia di spinta sia di propulsione, ideale quindi su distanze medie come 10 km e mezze maratone e soprattutto la consiglierei per lavori in pianura, come ripetute e medio. Mi sento di sottolineare l’ottima “contenitività” e calzata di questa calzatura, che oltretutto ammortizza al punto giusto senza grosse dispersioni.»

Qualche dettaglio in più

• La linguetta è stata integrata alla tomaia per garantire maggiore comfort e tenuta grazie al nuovo design più avvolgente. 

• Inoltre la conchiglia del tallone è stata modellata per fasciare al meglio l’area calcaneare: l’osso che costituisce il fulcro per l’estensione e la flessione del piede, ed è responsabile del trasferimento del peso corporeo dagli arti inferiori al suolo. 

• Mizuno Enerzy e Mizuno Wave si confermano le due tecnologie principali anche di questo modello. La piastra Wave, realizzata in Pebax Rnew®, presenta delle alette laterali più pronunciate nell’area mediale rispetto al passato, una shape 3D e un’area che diventa via via più appiattita verso il tallone per un maggior comfort nell’appoggio.

• Confermato per la suola un design del battistrada che favorisce la propulsione, con delle parti in gomma a garantire uno stacco da terra estremamente reattivo, alternate a dei vuoti pensati per aumentarne la flessibilità. 

Altre caratteristiche: Peso: 280 g (M) – 240 g (W). Taglie: 6-12, 13, 14 UK (M) – 3.5-9 UK (W). Drop: 12 mm. Prezzo consigliato al pubblico: 160 euro

Mizuno Wave Rider 27: guarda il video

Info: www.mizuno.com

Articoli correlati

Verso il traguardo di Venicemarathon

Parte oggi il programma in 15 settimane, gratuito e rivolto a tutti, ideato dagli organizzatori della Maratona di Venezia in collaborazione con la nostra rivista. Le tabelle della prima settimana di allenamento. Pronti a iniziare una straordinaria nuova avventura? Training to Wizz Air Venicemarathon è il programma che ti accompagnerà passo dopo passo verso il […]

Tamberi: “Ho pianto, ma il sogno non finisce”

10 Luglio, 2024

Il portabandiera azzurro accusa un problema al bicipite femorale e dovrà seguire una settimana di terapie e allenamenti differenziati saltando le gare di avvicinamento ai Giochi,. “Non mi vergogno a dirlo, ho pianto 3 volte nelle ultime 24 ore… probabilmente per la tensione, probabilmente per la paura e forse anche perché in parte tutto questo […]

Lucio Gigliotti compie 90 anni: auguri “Proffe”

09 Luglio, 2024

Luciano “Lucio” Gigliotti è nato ad Aurisina (TS), il 9 luglio 1934. Anche Correre festeggia i 90 anni dell’allenatore che in maratona ha costruito le carriere di Gelindo Bordin, Stefano Baldini e Maria Guida. Ecco una sintesi della lunga intervista pubblicata nel numero di luglio. Il 9 luglio sono 90 anni. Superfluo ribadire che non […]

Assoluti: poker Battocletti nei 5000

01 Luglio, 2024

Nadia Battocletti ha fatto suo il quarto titolo italiano della sua carriera sui 5000 metri e l’undicesimo titolo tricolore in carriera in 15’24”69 con una gara in solitaria negli ultimi due giri a meno di un mese dal doppio trionfo sui 5000 e sui 10000 metri agli Europei di Roma. La trentina è transitata ai […]