fbpx
Foto Giancarlo Colombo

Minimo olimpico di Chatbi sui 5000 metri

Grande risultato del bergamasco dell’Atletica Riccardi 1946 Jamel Chatbi che ha realizzato il minimo olimpico dei 5000 metri al meeting olandese di Nimenga organizzato dalla Global Athletics di Jos Hermens migliorando il record personale di quattro secondi in un ottimo 13’22”53. L’atleta di Castelli Calepio aveva un personale di 13’27”08 realizzato a Oordegem in Belgio. La prestazione ottenuta in terra olandese soddisfa i criteri di partecipazione per le Olimpiadi di Rio de Janeiro ma per vestire la maglia azzurra in Brasile sarà necessario arrivare tra i primi otto agli Europei di Amsterdam.

Il campione italiano dei 3000 siepi si è piazzato al terzo posto alle spalle dei keniani Cyrus Ruto (13’20”32) e Ambros Bore (13’20”39). L’altro azzurro Yassine Rachik si è piazzato quinto in 13’42”62. I

l meeting olandese ha fatto registrare anche il buon 3’35”78 dell’australiano Ryan Gregson che ha preceduto il campione del mondo juniores dei 10000 metri Joshua Cheptegei (3’37”82).

Pechino – IAAF World Challenge: Successi di Kemboi e Obiri

La grande atletica è tornata al Bird’s Nest di Pechino dove si è svolta la tappa cinese del World Challenge IAAF. Il due volte campione olimpico dei 3000 siepi Ezekiel Kemboi è tornato sulla pista dove ottenne il quarto titolo mondiale lo scorso anno imponendosi in 8’14”19 davanti al connazionale Abraham Kibiwott (8’14”58).

Hellen Obiri, tornata a correre sotto i 4 minuti a Shanghai dopo la maternità, ha vinto i 1500 metri in 4’02”11 battendo Bethlem Desalegn (4’03”70). Kipyegon Bett si è aggiudicato in volata un 800 metri combattuto in 1’45”80 precedendo con lo stesso tempo il bronzo mondiale indoor Erik Sowinski.

Il meeting della capitale cinese ha fatto registrare lo straordinario 2.36 nel salto in alto del siriano Majd Eddin Ghazal e i successi di Justin Gatlin sui 100 metri in 9”94, di Veronica Campbell Brown sui 200 metri in 22”29 e di Aries Merritt sui 110 ostacoli in 13”24.