fbpx

Mezza maratona – Ras Al Kaimah: vincono Lelisa Desisa e Priscah Jeptoo

15 Febbraio, 2014

L’etiope Lelisa Desisa, medaglia d’argento ai Mondiali di Mosca nella maratona e vincitore alla maratona di Boston nel 2013, ha vinto la velocissima mezza maratona di Ras Al Kaimah in 59’36” in una gara dove ben otto atleti sono scesi sotto l’ora

Il maratoneta etiope ha stabilito la seconda migliore prestazione della sua carriera a soli sei secondi dal record personale stabilito a New Dehli nel 2011. A soli tre secondi dal vincitore é finito l’eritreo Nguse Amiosom che ha migliorato il personale di oltre un minuto.

I primi otto classificati sono arrivati nell’arco di venti secondi con l’ex campione del mondo della mezza maratona, Wilson Kiprop, terzo in 59”45 seguito da Bernard Koech (59’46”), Bernard Kipyego (59’47”) e Micah Kogo (59’49”). Gli altri due uomini sotto l’ora sono stati Feyisa Lelisa (59’51”) e Paul Lonyangata (59’54”).

Dopo un passaggio in 14’31” ai 5 km, la gara si è accesa al 10 km sotto la spinta di Koech, Desisa e Kiprop che sono transitati ai 10 km in 28’30”. A metà gara erano ancora in dieci atleti in testa. 

Desisa e Amiosom hanno attaccato a 3 km dalla fine. Al 19° chilometro Desisa ha preso un vantaggio consistente sull’eritreo involandosi verso la vittoria.

Donne – Più netta è stata la vittoria di Priscah Jeptoo, medaglia d’argento olimpica e vincitrice a Londra e New York, che ha confermato di disporre di uno straordinario stato di forma vincendo anche a Ras Al Kaimah in 1:07’02” battendo di oltre un minuto l’altra keniota, Flomena Cheyech (1:08’13″). Guteni Shone ha tagliato il traguardo in 1:08’31”, terza. Dopo un passaggio in 17’14” ai 5 km, Jeptoo ha forzato il ritmo prendendo un vantaggio netto sulle avversarie ed è passata ai 10 km in 32’41” con due split consecutivi di 5 km cronometrati in 15’27” tra il 5° e il 10° chilometro e tra il 10° e il 15° chilometro . Ai 20 km è transitata in 1:03’45”. Le prime nove atlete sono scese tutte sotto i 70 minuti.

A Ras Al Kaimah il Kenya ha vinto le ultime quattro edizioni a livello femminile, una striscia vincente che iniziò nel 2011, quando Mary Keitany realizzò il record del mondo con 1.05’50”.