fbpx

Maratona di Francoforte: record di Valariy Ayabei

Maratona di Francoforte: record di Valariy Ayabei

28 Ottobre, 2019
foto organizzazione

Valariy Ayabei, 28enne keniana, è la vincitrice della maratona di Francoforte che ha dominato chiudendo in un eccellente 2:19’10” nuovo record della corsa e quarta migliore prestazione mondiale dell’anno. Valariy Ayabei è transitata al 10 km in 31’44” al ritmo da record del mondo ed ha poi continuato a correre a ritmi elevatissimi passando al 21° km in 67’42”.

Valariy Ayabei è la prima atleta nella storia della Mainova Frankfurt Marathon a scendere sotto la barriera delle 2:20’ migliorando di 1 minuto e 26 secondi il precedente primato della manifestazione detenuto da Meskerem Assefa.

La vincitrice dell’ultima edizione della Maratona di Roma Kebede Megertu Alemu si è piazzata al secondo posto in 2:21’10” superando la prima classificata dell’ultima edizione Meskerem Assefa (2:22’11”) e la campionessa europea dei 10.000 metri Lonah Salpeter, quarta in 2h23’11”. La britannica Stephanie Twell è stata la migliore delle europee in 2h26’40” (minimo olimpico per le Olimpiadi di Tokyo). Anche la tedesca Katharina Steinruck si è qualificata per i Giochi Olimpici con 2h27’26”.

Daniele Meucci a un passo dal personale

Daniele Meucci si è classificato all’ottavo posto in 2:10’52” nella Mainova Frankfurt Marathon avvicinando di sette secondi il record personale di 2:10’45” realizzato nella maratona giapponese di Otsu. Meucci ha migliorato il record stagionale di 2:12’00 realizzato lo scorso Aprile in un’altra maratona tedesca ad Amburgo e soprattutto ha ottenuto lo standard di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020. L’ingegnere pisano è salito al secondo posto nelle liste italiane dell’anno. Soltanto Yassine Rachik ha fatto meglio con l’eccellente 2:08’05” realizzato alla Maratona di Londra dello scorso aprile.

La gara maschile

L’etiope Fikre Tefera ha vinto la gara maschile tagliando il traguardo all’interno della Fiera di Francoforte in 2:07’08” superando di due secondi il connazionale Dawit Wolde (2:07’10). L’ex etiope ma ora rappresentante del Barhein Yimer Ayalew ha completato il podio classificandosi terzo in 2:07’12” davanti al keniano Martin Kiprugut (2h07’20”). Il primatista mondiale master Mark Kiptoo si è classificato sesto con lo stesso tempo dell’israeliano di origini etiopi Maru Teferi.

La gara si è decisa al 35° km quando un quartetto formato da Martin Kosgei, Fikre Tefera, Dawit Wolde e Aweke Yimer Ayalew è rimasto in testa. A 300 metri dalla fine il ventunenne Tefera ha lanciato l’attacco a 300 metri dalla fine in prossimità del red carpet all’interno della Frankfurter Messe.

Articoli correlati

Programmazione: impariamo a gestire il calendario gare

Per chi ha appena iniziato a correre e per l’amatore evoluto: ecco come e perché programmare il calendario gare Avete iniziato a correre da poco e i vostri amici più esperti non fanno che raccontarvi le gare cui partecipano ogni santa domenica? Siete iscritti a un gruppo sportivo e avete un calendario gare che inizia […]

Berlin marathon: ritorna Eliud Kipchoge

21 Settembre, 2022

Dopo quattro anni il due volte campione olimpico torna sul percorso in cui stabilì il record del mondo (2:01’39”). Lo attende Guye Adola, qui vincitore nel 2021. Sfida tra Keira D’Amato (USA) e Nancy Jelagat (KEN). Nella starting list figurano 5 uomini con tempi di accredito migliori di 2:06’ e 8 donne sotto le 2:21’. […]

Mondiali 100 km: azzurre quarte

27 Agosto, 2022

Quarto posto per la squadra femminile italiana ai Campionati Mondiali della 100 chilometri in Germania. Ottava Silvia Luna che diventa la seconda italiana di sempre e nona Federica Moroni Ottima prestazione della squadra femminile italiana nella trentunesima edizione dei Campionati Mondiali della 100 chilometri. Sulle strade di Bernau bei Berlin le azzurre chiudono al quarto posto […]

Filippo Tortu, un bronzo amaro

19 Agosto, 2022

La doppietta argento-bronzo di Ahmed Abdelwahed e Osama Zoghlami nei 3.000 a siepi e l’ulteriore bronzo di Filippo Tortu nei 200 metri raddrizzano una giornata cominciata malissimo, con la staffetta 4×100 che prima subisce il forfait di Jacobs, poi conquista l’accesso alla finale e infine lo perde, a seguito di un ricorso. Una giornata bizzarra […]

News Allenamento Equipment Salute Correre